Western Digital non indica gli RPM corretti di alcuni suoi dischi

Western Digital non indica gli RPM corretti di alcuni suoi dischi

Western Digital è stata colta nuovamente a utilizzare pratiche di marketing che mancano di trasparenza, dichiarando che alcuni dischi operano a un regime di rotazione superiore rispetto alla realtà

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Device
Western Digital
 
34 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
aldo87mi08 Settembre 2020, 21:55 #11
Originariamente inviato da: Therinai
Mai presa in considerazione WD per i dischi a stato solido. Ma da quello che dici c'è qualcosa di serio che non va in qeull'unità. E' collegata direttamente a un pc o è un'unità di rete? Io l'unica esperienza del genere l'ho avuta con i WD green su un nas della mutua, la roba più economica trovata sul mercatino proprio


collegata direttamente al pc tramite Sata 3. Come scrivevo sopra, i tests sintetici non rilevano nessun problema sia Crystal Disk Mark, sia altri. Però con l'utilizzo intensivo dal vivo negli scenari che ho descritto sopra il disco va in crisi. Mai avuto problemi con nessun SSD da anni, oltre al 850 Pro della samsung e al Kingston, il mio primo Ssd comprato nel 2009 un Falcon Gskill Sata2 era anni luce più veloce e efficiente di questo Wd blue
bonzoxxx08 Settembre 2020, 21:56 #12
Originariamente inviato da: aldo87mi
ragazzi anche io ho avuto una delusione da WD proprio in questi giorni. Appena 5 giorni fa ho comprato un SSD da 1TB WD Blue 3d Nand. Prima di comprarlo avevo letto le recensioni e diciamo che quasi tutte lo presentavano come un prodotto discreto/buono, diciamo SSD economico ma con prestazioni solide. In realtà poi testandolo in questi giorni mi sto rendendo conto che è un prodotto veramente scadente: la scrittura dichiarata di 530 MB/s regge solo per operazioni leggere, se mi metto a trasferire valanga di GB di files per più di mezz'ora il disco va in crisi e la velocità l'ho vista scendere a 120-130 MB/s. Ma non è solo questo il problema più grande: i tempi di accesso e di ricerca files sul disco sono penosi, per nulla all'altezza di un buon SSD. Ad es. ho trasferito ieri una cartella di 8GB piena di sole foto (per l'esattezza 15.074 foto), ebbene ogni volta che apro la cartella il disco impiega in media 2 minuti e 10 secondi per dispormi le icone secondo un nuovo ordine da me scelto (ad es. da "per data" a "per dimensione". Inoltre se aggiungo una nuova foto mentre la cartella è aperta, il disco si mette di nuovo a fare la ricerca daccapo e ci mette altri 2 minuti - 2 minuti e mezzo (è arrivato anche a 3 minuti!) soltanto per mettere in elenco la nuova foto salvata! Non ne parliamo poi con le cartelle di video: ci ho messo una cartella piena di film di 57 Gb e se provo a scrollare col mouse e ad aprirli velocemente uno dopo l'altro, dopo un pò l'SSD va in palle! Si incanta completamente e devo riavviare l'explorer! A titolo di prova, ho fatto gli stessi identici tests con un vecchio Kingston SA400S37120G comprato anni fa che invece è risultato velocissimo: in media 30 secondi nella ricerca dei files dalla cartella da 8GB; max 20 secondi per mettermi in lista un nuovo file salvato; e non si impalla mai se apro video velocemente in successione e scrollando dalla grande cartella. Il bello è che questo WD non posso neanche restituirlo perché nei tests sintetici (crystaldiskmark, SSD-Z, hwinfo e altri) si comporta bene: in lettura arriva a 560 MB/s, in scrittura 530 MB/s, tempo d'accesso 0.142 ms, ecc.... ma poi testandolo sul campo ho scoperto tutti i suoi scheletri nell'armadio. Mai più WD per quanto mi riguarda. I miei vecchi Samsung 850 Pro (che ho da 6 anni!) e Kingston SA400S37120G (che ho da 3 anni) non mi hanno mai deluso, prestazioni granitiche e solide fin dal primo momento e fino ad oggi.


Se l'hai preso sull'amazzone restituiscilo subito i test sintetici lasciano il tempo che trovano, il controller va in crisi appena ha tanti file a cui accedere: non vale niente.
aled197408 Settembre 2020, 22:24 #13
sempre meglio Wd eh


@ aldo

hai di fatto acquistato un disco Sandisk, e i sandisk non sono mai stati i migliori dischi

come si consiglia sempre in sez. dischi per i 2,5" sataIII al momento i migliori prodotti per rapporto prezzo/prestazioni/qualità sono Crucial Mx500 e Samsung 860evo

ciao ciao
bonzoxxx08 Settembre 2020, 23:04 #14
Mx500 ne monto a pacchi, mai un problema sia su mac che su pc windows, anche i BX non sono male ma costano pochi euro in meno e non vale la pena.
digieffe09 Settembre 2020, 00:09 #15
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: https://edge9.hwupgrade.it/news/dev...schi_91883.html
la frequenza emessa varia in base al numero di giri al secondo ed è pari a 80 Hz per i dischi da 5.400 rpm ([B][U]80 rps x 60 s = 5400 rpm[/U][/B]) e a 120 Hz per i dischi da 7.200 rpm (120 rps x 60 s = 7.200 rpm)
Click sul link per visualizzare la notizia.




@Riccardo

non per fare il tabellinanazi, sarà stato un typo-error ma

80*60 = 4.800 giri

90*60 = 5.400

dai si scherza
Therinai09 Settembre 2020, 00:11 #16
scusate l'ot ma che è sta moda del tag con @nomeutente (o addirittura nome proprio) ? Siamo su un forum del medioevo mica su facebook
digieffe09 Settembre 2020, 00:42 #17
Originariamente inviato da: Therinai
scusate l'ot ma che è sta moda del tag con @nomeutente (o addirittura nome proprio) ? Siamo su un forum del medioevo mica su facebook


... e che il redattore (nick Slater91, se non ricordo male) non ha scritto post così l'ho chiamato per nome proprio. Avrei potuto utilizzare Sig/Dott. Robecchi ma ho letto messaggi dei moderatori che dicevano che non è opportuno esprimersi col Lei
ggez09 Settembre 2020, 04:59 #18
Originariamente inviato da: aldo87mi
ragazzi anche io ho avuto una delusione da WD proprio in questi giorni. Appena 5 giorni fa ho comprato un SSD da 1TB WD Blue 3d Nand. Prima di comprarlo avevo letto le recensioni e diciamo che quasi tutte lo presentavano come un prodotto discreto/buono, diciamo SSD economico ma con prestazioni solide. In realtà poi testandolo in questi giorni mi sto rendendo conto che è un prodotto veramente scadente: la scrittura dichiarata di 530 MB/s regge solo per operazioni leggere, se mi metto a trasferire valanga di GB di files per più di mezz'ora il disco va in crisi e la velocità l'ho vista scendere a 120-130 MB/s. Ma non è solo questo il problema più grande: i tempi di accesso e di ricerca files sul disco sono penosi, per nulla all'altezza di un buon SSD. Ad es. ho trasferito ieri una cartella di 8GB piena di sole foto (per l'esattezza 15.074 foto), ebbene ogni volta che apro la cartella il disco impiega in media 2 minuti e 10 secondi per dispormi le icone secondo un nuovo ordine da me scelto (ad es. da "per data" a "per dimensione". Inoltre se aggiungo una nuova foto mentre la cartella è aperta, il disco si mette di nuovo a fare la ricerca daccapo e ci mette altri 2 minuti - 2 minuti e mezzo (è arrivato anche a 3 minuti!) soltanto per mettere in elenco la nuova foto salvata! Non ne parliamo poi con le cartelle di video: ci ho messo una cartella piena di film di 57 Gb e se provo a scrollare col mouse e ad aprirli velocemente uno dopo l'altro, dopo un pò l'SSD va in palle! Si incanta completamente e devo riavviare l'explorer! A titolo di prova, ho fatto gli stessi identici tests con un vecchio Kingston SA400S37120G comprato anni fa che invece è risultato velocissimo: in media 30 secondi nella ricerca dei files dalla cartella da 8GB; max 20 secondi per mettermi in lista un nuovo file salvato; e non si impalla mai se apro video velocemente in successione e scrollando dalla grande cartella. Il bello è che questo WD non posso neanche restituirlo perché nei tests sintetici (crystaldiskmark, SSD-Z, hwinfo e altri) si comporta bene: in lettura arriva a 560 MB/s, in scrittura 530 MB/s, tempo d'accesso 0.142 ms, ecc.... ma poi testandolo sul campo ho scoperto tutti i suoi scheletri nell'armadio. Mai più WD per quanto mi riguarda. I miei vecchi Samsung 850 Pro (che ho da 6 anni!) e Kingston SA400S37120G (che ho da 3 anni) non mi hanno mai deluso, prestazioni granitiche e solide fin dal primo momento e fino ad oggi.


Il problema che riscontri in cartelle con tante foto è molto vecchio. È da Windows XP che c'è.

Posso dirti per esperienza che l'unico modo per poter aprire quella cartella velocemente è quello di disporre le icone non per data e nemmeno per dimensione, ma va impostato "per ultima modifica".

Il motivo è semplice, se imposti l'ordine "per data", Windows inizierà a leggere i metadati di TUTTE le tue 15.000 foto per poter leggere la data e l'ora salvati nei dati EXIF, e questo rallenta tutto.

Impostando l'ordine "per ultima modifica" viene letta solo la data del file, non nei dati EXIF della foto ma direttamente dal file che appunto, se non modificato, riporterà la stessa identica data indicata nei metadati dalla tua fotocamera.
Questo permetterà un caricamento (anche delle anteprime) molto più rapido.
Babylon509 Settembre 2020, 08:37 #19
Mai più Western Digital
ronthalas09 Settembre 2020, 09:17 #20
e dire che mi sarei aspettato che fosse più economico produrre dischi da 5400 rpm... stranezze delle economie di scala.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^