Energy Way, modelli matematici innovativi per migliorare i processi di business

Energy Way, modelli matematici innovativi per migliorare i processi di business

Data science al servizio delle aziende. Energy Way, specializzata in soluzioni di intelligenza artificiale, punta a crescere e si affida all'esperienza di David Bevilacqua, il nuovo Direttore Generale

di pubblicata il , alle 18:41 nel canale Innovazione
EnergyWayintelligenza artificiale
 

L'Emilia Romagna non è solo terra di motori. Di fianco ad alcune delle case automobilistiche più note e amate al mondo lavorano molte realtà che si occupano di innovazione e di ricerca in ambito tecnologico. Una di queste è Energy Way, azienda modenese fondata nel 2013 da Fabio Ferrari, attuale CEO, che opera nel settore del data science e dell'intelligenza artificiale

Fabio FerrariCEOEnergyWay

Energy Way si occupa di realizzare modelli matematici innovativi, che mette al servizio delle aziende e dell'industria per aumentare l'efficienza dei processi e la sostenibilità. Il suo team, composto da matematici, ingegneri, fisici, neuroscienziati ed esperti in intelligenza artificiale, supporta aziende di vari settori a implementare controllori predittivi per gli impianti, soluzioni di computer vision per l’individuazione dei difetti, schedulatori avanzati per la programmazione delle attività industriali, algoritmi per la previsione della domanda e l’ottimizzazione di prezzo. 

In 7 anni Energy Way ha fatto dei grandi passi avanti e già ora dà lavoro a più di 50 esperti. Un numero che si prevede aumenti a breve con l'apertura della nuova sede di Milano e il lancio di progetti internazionali in Israele, con la partnership di Ecoprocess. La maggior parte dei dipendenti sono decisamente giovani, attorno ai 30 anni, una scelta inevitabile: il settore dell'intelligenza artificiale è cresciuto solo negli ultimi anni e sono ancora pochi - e tutti molto giovani - gli esperti del settore. 

Ad alzare la media dell'età ci pensa David Bevilacqua, che è stato recentemente nominato Direttore Generale e che supporterà questo team di giovani grazie alla sua lunga esperienza nel settore della tecnologia. David ha lavorato per 20 anni in Cisco, facendo una carriera che lo ha portato a ricoprire il ruolo di Amministratore Delegato della filiale italiana, a capo della regione Sud Europa e Vice President Europe. 

"Entro in un team fantastico e multidisciplinare, pieno di passione, competenza ed energia" - ha aggiunto David Bevilacqua, Direttore Generale di Energy Way - “Una delle sfide più grandi per le aziende italiane è quella di comprendere la tecnologia senza subirla e la missione di Energy Way è proprio quella di aiutarle a creare innovazione, trasformando i dati in informazioni e conoscenza, utilizzando la matematica come strumento per potenziare la consapevolezza umana, generando nuove opportunità di sviluppo sociale".

David Bevilacqua - Direttore Generale Energy Way

Non si tratta di parole di circostanza: durante l'annuncio David sembrava sinceramente intrigato dall'idea di lavorare con Energy Way, anche perché la collaborazione è nata quasi per caso, da un incontro con Ferrari che - come spiega David - lo ha colpito per la sua visione sull'intelligenza artificiale, non limitata al mero aspetto tecnologico. Un approccio che abbiamo potuto apprezzare personalmente, partecipando al workshop organizzato dall'azienda. 

Energy Way e l'intelligenza artificiale - un approccio umano

A dispetto della specializzazione tecnologica (l'azienda è stata riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione come Ente di ricerca accreditato specializzato in Data Science), Energy Way punta a mettere sempre l'uomo al centro delle sue attività e della sua ricerca, tanto che a novembre l'azienda ha stretto una partnership con la Stanford University, con la quale collaborerà su progetti di education e di formazione.

Nella sua sede organizza il workshop Educare a pensare, teso a mostrare il lato umano dell'intelligenza artificiale e far comprendere a un pubblico più vasto la complessità di queste tecnologie e far riflettere sulla relazione fra uomo e tecnologia

Questa visione antropocentrica ha dato anche lo spunto per la realizzazione del Manifesto della Razionalità Sensibile, dove viene riaffermata la centralità dell'uomo rispetto alla tecnologia. 

 

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^