Fattura elettronica, gestione documentale e conservazione digitale: ne abbiamo parlato con Leonardo Bernardi di SIAV

Fattura elettronica, gestione documentale e conservazione digitale: ne abbiamo parlato con Leonardo Bernardi di SIAV

SIAV è un'azienda che realizza soluzioni per la gestione digitale dei processi digitali per enterprise e, recentemente, anche PMI. Leonardo Bernardi ci racconta il perché di questa apertura e quali sono le prospettive per il futuro

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Innovazione
SIAVFattura Elettronica
 

SIAV è una realtà ben strutturata in Italia, dove può contare oltre 240 dipendenti sparsi in 4 filiali: quella principale a Padova, poi Milano, Genova, e Roma. Si occupa di realizzare soluzioni per la gestione digitale dei documenti e, come ci spiega il direttore generale Leonardo Bernardi, si rivolge a una clientela di fascia medio alta equamente divisa fra pubblico e privato: "al momento facciamo circa 55% pubblico e 45% privato, come volume. Dal punto di vista numerico, la parte privata è invece preponderante e vale circa l'80%".

Bernardi_Leonardo SIAV

Il suo ambito operativo è la gestione dei documenti: digitalizzazione, fatturazione digitale, archiviazione, gestione ordini e workflow. SIAV offre consulenza sia tecnica, su come conservare adeguatamente queste informazioni, sia normativa: le leggi, soprattutto in Italia, cambiano con una certa velocità e per le aziende è importante affidarsi a qualcuno che conosca a fondo la materia e le aiuti a gestire correttamente i loro dati.  

Sebbene i clienti tipici di SIAV siamo le grandi aziende, non mancano soluzioni dedicate alle PMI, in particolare quelle per la gestione delle fatture elettroniche e la relativa conservazione a norma. SIAV è nota prevalentemente per il suo ECM Archiflow che però inizia ad accusare il peso degli anni: la sua naturale evoluzione è SILLOGE, che viene offerto in varie modalità a seconda delle esigenze del cliente: on-premise, in abbonamento o sotto la formula PaaS (Platform as a Service).

L'obbligo di fattura elettronica ha spinto le aziende a innovarsi?

Le soluzioni offerte da SIAV sono piuttosto scalabili e vanno dalla semplice gestione delle fatture elettroniche (fondamentalmente invio, ricezione e conservazione a norma) a integrazioni più spinte coi workflow aziendali, così da ottimizzare i processi. 

"Avevamo visto la fatturazione elettronica come passo avanti nella gestione della fattura e del flusso approvativo, così da migliorare i processi" - ci spiega Leonardo - "Pensavamo che molte aziende si sarebbero dotate inizialmente del servizio di invio e avessero rimandato all'anno successivo questa miglioria del processo, ma non abbiamo visto questa euforia del mercato".

La sensazione è che al di là dell'obbligo di legge, le aziende non abbiano ancora compreso la portata della rivoluzione digitale. Una questione di costi? "Non credo" - prosegue Leonardo - "Le aziende se vedono dei benefici investono. A oggi manca la cultura, forse la consapevolezza, di un passo ulteriore verso la trasformazione digitale. Alcune aziende, soprattutto quelle grandi, stanno però affrontando la problematica e puntando a fare un passo ulteriore". 

Il problema è che ci sono aziende, non necessariamente microimprese o liberi professionisti, che per abitudine ancora sono legate alla fattura fatta a mano e che faticano a vincere l'inerzia necessaria per passare a un modello più efficiente. Non che la cosa scoraggi Leonardo che, anzi, si mostra ottimista e - sebbene ammetta che i tempi siano più lunghi di quanto aveva ipotizzato - è convinto che le imprese stiano man mano comprendendo l'importanza di svecchiare i loro flussi.

Incuriositi, abbiamo approfondito il discorso, chiedendo se ci sono settori dove la spinta all'innovazione è più sentita che in altri ma, come ci spiega il direttore generale, non è il settore operativo a fare la differenza, ma la sensibilità di chi porta avanti l'azienda e decide quanto e come investire nell'innovazione. 

Il futuro di SIAV

Circa 3 anni fa, SIAV ha deciso di investire molto per aggiornare la soluzione ERP Archiflow, che iniziava a mostrare la sua età. Il risultato è SILLOGE, un ERP in cloud basato su software open source e su un'architettura a microservizi, che lo rende snello e adattabile alle differenti esigenze. SIAV punta a spingerlo anche al di fuori dei suoi grandi clienti e sta cercando partner fra i system integrator che la aiutino a diffonderla anche alle PMI. Non solo: Leonardo ci ha spiegato che ambisce a una crescita verso l'estero e già nel 2020 SIAV metterà in piedi un piano di espansione che nel 2021 sarà operativo. 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
andw729 Ottobre 2019, 16:19 #1
Quando fate le marchette alle aziende, fate attenzione almeno ai nomi:

Titolo:
ne abbiamo parlato con Lenoardo Bernardi di SIAV

Sottotitolo:
Lenoardi Bernardi ci racconta il perché di questa apertura e quali sono le prospettive per il futuro

Al terzo tentativo ce l'avete fatta! Bravi!


Più seriamente:
Una volta avreste fatto un articolo sulle diverse soluzioni per la gestione documentale e l'archiviazione digitale, che sono argomenti ormai di interesse di massa (e chissà quanti click avreste fatto! E che bel nome vi sareste fatti con la competenza che una volta vi contraddistingueva!).
Oggi si trovano solo o quasi marchette, e sono pure piene di errori. Vabbè.

Un vostro amareggiato ex lettore (e ex moderatore del vostro forum)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^