HPE prosegue nel suo percorso cloud lanciando nuovi servizi su Greenlake e una piattaforma software innovativa chiamata Ezmeral

HPE prosegue nel suo percorso cloud lanciando nuovi servizi su Greenlake e una piattaforma software innovativa chiamata Ezmeral

HPE Greenlake propone servizi di nuova generazione sul cloud in ottica as a service e viene introdotta una nuova piattaforma software chiamata Ezmeral che andrà direttamente in competizione con VMWare Tanzu e Red Hat OpenShift. Tutte queste novità verranno approfondite durante HPE Discover Virtual Experience

di , Vittorio Manti pubblicata il , alle 17:02 nel canale Innovazione
HPE
 

La visione del CEO Antonio Neri, che vede tutta l’offerta di HPE diventare as a service nei prossimi anni, si sta velocemente concretizzando. HPE definisce se stessa come un’azienda “edge-to-cloud platform-as-a-serice” e oggi assistiamo a un passaggio fondamentale in quest’ottica, giorno di apertura di HPE Discover, l’evento più importante dell’azienda, che quest’anno naturalmente si svolge in modo virtuale. HPE Greenlake, la soluzione as-a-service di HPE si arricchisce di nuovi componenti tencologici e, ancora più importante nell’ottica di far evolvere i servizi, si struttura per proporre pacchetti verticali e personalizzati in base alle esigenze specifiche delle aziende clienti. HPE definisce questi pacchetti come dei “building blocks”, proposti in tre “dimensioni”: small, medium e large. L’obiettivo è quindi semplificare le scelte delle aziende, per offrire soluzioni IT che siano realmente costruite intorno alle esigenze dei clienti. HPE dichiara che, a seconda della complessità dell’architettura selezionata, il pacchetto HW/SW viene preconfigurato, ottimizzato per gli specifici workload e messo a disposizione del cliente in tempi molto rapidi, che possono arrivare a soli 14 giorni. È un cambiamento importante, un vero e proprio stravolgimento del paradigma di come l’IT è stato proposto fin’ora, a maggior ragione se si prende in considerazione il fatto che tutte le scelte di configurazione potranno essere effettuate attraverso un portale Web, in completa autonomia da parte del cliente. 

HPE Greenlake cambia il paradigma dell’IT aziendale

HPE-Greenlake-2020

Queste nuove modalità di fruizione potranno poi essere applicate a un ventaglio di soluzioni di HPE Greenlake, che si vanno ad espandere in maniera significativa rispetto al passato. Sono tre i “layer” di tecnologie proposti nella nuova offerta, partendo dal compute che permette di gestire adesso anche Virtual Machine e Container, oltre allo storage basato su quello che HPE ritiene essere il file system più scalabile del mercato e l’unico a essere persistente. Per HPE queste risorse possono essere collocate nei data center, on premise o in colocation, nel cloud sull’edge. Indipendentemente dalla collocazione il modello rimane self-service, con un calcolo dell’investimento basato sul reale utilizzo, con ampie possibilità di scalare in alto o in basso, per arrivare anche a soluzioni completamente gestite da HPE per il cliente.

Il secondo layer è quello che permette a tutti questi servizi di trovare un complemento importante nell'utilizzo di tecnologie di machine learning e di protezione dei dati che possono essere applicate sia alle soluzioni on premise che a quelle in cloud. Il terzo layer, la componente di networking, è garantito dall'infrastruttura offerta da HPE Aruba, che si è recentemente arricchita con la piattaforma per l’intelligent edge chiamata Aruba ESP, che permette di automatizzare e semplificare la gestione della rete, grazie anche qui all'utilizzo dell’intelligenza artificiale applicata ad Aruba Central, la piattaforma cloud di gestione degli apparati di rete.

HPE Ezmeral è la nuova piattaforma software per gestire l’IT

HPE-Ezmeral

Un altro annuncio molto importante per HPE è il lancio della piattaforma software HPE Ezmeral, che nelle intenzioni di HPE andrà a scontrarsi direttamente con VMWare Tanzu e Red Hat OpenShift come strumento omnicomprensivo di gestione dell’infrastruttura IT aziendale. L’obiettivo di HPE Ezmeral è proporre un portafoglio software che abiliti la trasformazione di app, dati e operation per accelerare il time-to-value, ottenere nuovi insight e migliorare l’efficienza. Per raggiungere questi obiettivi è stato creato un portafoglio articolato che abbraccia tutti i layer delle attività IT, partendo dall'automazione e l’AI, passando per la gestione dei container, arrivando agli analytics. Tutte le sfaccettature di HPE Ezmeral prendono sempre in considerazione l’aspetto della sicurezza e del controllo dei costi. 

HPE Discover Virtual Experience

HPE Discover Virtual Experience è una conferenza virtuale alla quale possono partecipare tutti ed è l'occasione per HPE di presentare le sue nuove tecnologie e raccontare come il digitale può facilitare la ripresa e dare alle aziende un vantaggio competitivo, ma anche per raccontare storie di successo, nel mondo del business come in quello dello sport.

HPE Discover Virtual Experience strizza l'occhio agli sport

HPE Discover Virtual Experience

Il legame fra sport e tecnologia è sempre più stretto, soprattutto quando si parla di sport motoristici. Questi ultimi saranno ben rappresentati, grazie alla presenza di alcuni dei principali esponenti del team F1 di Mercedes, come il più volte campione del mondo Lewis Hamilton,  il team principal di Mercedes Toto Wolff e il suo corrispettivo in Red Bull Racing, Christian Horner

Danny Hornigold, noto conduttore di trasmissioni sportive, parlerà con alcune icone dello sport dello stress emotivo, cognitivo e fisico associato al lavoro sotto pressione in una tavola rotonda alla quale prenderanno parte Hamilton, Steve Kerr, il capo allenatore dei Golden State Warriors, e lo psichiatra Ceri Evans.

Non solo parole: sessioni, dimostrazioni e laboratori pratici

Ai panel e alle tavole rotonde si affiancano anche numerose sessioni più tecniche e incentrate sulla trasformazione digitale, che per molte aziende rappresenta il volano della ripresa. Durante i due giorni della HPE Virtual Experience verranno approfondite tematiche relative alla continuità operativa, alla flessibilità finanziari, a come permettere alla forza lavoro di lavorare in modalità agile. Dal punto di vista delle tecnologie, HPE ha deciso di concentrarsi su quelle oggi più significative per le aziende: cloud ibrido, bid data e data analytics, trasformazione digitale e l'intelligente Edge, che con la diffusione di tecnologie quali AI e 5G diventa sempre più importante in ottica di business. 

Il supporto di HPE per combattere la crisi

Non solo la registrazione ad HPE Discover Virtual Experience è gratuita: registrandosi si supporteranno persone e aziende a uscire dalla crisi causata dall'epidemia. Per ogni iscritto, HPE infatti donerà 10 dollari in favore di una di queste 10 cause: durante la registrazione, sarà possibile specificare a chi devolvere la cifra.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^