IT-Wallet entra in App IO: CIE, patente e codice fiscale a portata di tap, sullo smarpthone

IT-Wallet entra in App IO: CIE, patente e codice fiscale a portata di tap, sullo smarpthone

IT-Wallet sarà integrato all'interno dell'App IO. Si potranno caricare sull'app documenti come la tessera sanitaria, la patente e, in un secondo tempo, anche la carta di identità e la tessera elettorale. SPID? Sarà destinato a sparire

di pubblicata il , alle 16:11 nel canale Innovazione
IT-WalletSPIDIdentita digitale
 

L'ultimo decreto legge relativo al PNRR approvato il 26 febbraio porte con sé alcune interessanti novità nell'ambito della digitalizzazione: è stato infatti ufficializzato il Sistema di portafoglio digitale italiano, noto ai più come IT-Wallet. Cosa cambia, concretamente? Svariate cose, ma la principale novità è che finalmente sarà possibile digitalizzare documenti come la carta di identità, la patente, il codice fiscale e non solo.

AppIO si estende: a breve includerà IT-Wallet

APP IO

Iniziamo col dire che, fortunatamente, non sarà necessario installare un'ennesima app sullo smarpthone per godere dei nuovi servizi: IT-Wallet, infatti, sarà integrato nell'AppIO, che probabilmente è già presente sui telefoni della maggior parte degli italiani. E non varrà solamente in Italia: i documenti caricati su questa piattaforma permetteranno infatti di muoversi in tutta l'area UE. 

Non è però necessario correre a caricare i documenti: al momento, infatti, le funzionalità non sono ancora attive, e bisognerà attendere un decreto attuativo che includerà anche le linee guida e le caratteristiche tecniche del sevizio. I tempi? Probabilmente si potrà iniziare a utilizzare concretamente IT-Wallet a partire da questa estate, almeno in Italia. 

A gestire l'infrastruttura saranno PagoPA e Istituto Poligrafico dello Stato.

I prossimi passi

Il processo di adozione di IT-Wallet necessiterà di più passi. Il primo step consentirà ai cittadini di caricare sull'app la patente di guida, la tessera sanitaria e la carta europea delle disabilità. Solamente più avanti si potranno inserire anche la carta di identità e la tessera elettorale. 

Va anche specificato che, almeno all'inizio, questi documenti saranno disponibili solo in modalità di consultazione. Questo significa che, per esempio, si potrà lasciare a casa la patente e non temere di essere multati in caso di controllo: basterà esibire la versione digitale del documento presente su IT-Wallet. Più avanti, però, oltre a poter caricare altri documenti, questi saranno utilizzabili direttamente dall'app, per esempio per transazioni e operazioni online. 

E SPID?

Almeno inizialmente, SPID continuerà a coesistere con il nuovo sistema. Ma è estremamente probabile che quando IT-Wallet sarà pienamente in funzione, lo SPID verrà dismesso.

spid

Per motivi molto semplici: gestire l'infrastruttura necessaria a erogare il servizio (a oggi sono 12 le imprese che lo gestiscono) ha un costo non trascurabile. E, con l'attivazione di IT-Wallet, verrà meno l'esigenza di avere parallelamente uno strumento di identità digitale come lo SPID.

39 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gabryp2228 Febbraio 2024, 16:15 #1

Finalmente

Era ora che facessero una cosa del genere dato che è praticamente già tutto digitale.
Spero che prima o poi ci sia anche la possibilità del passaporto ma la vedo molto ardua
Saturn28 Febbraio 2024, 16:23 #2
Originariamente inviato da: gabryp22
Era ora che facessero una cosa del genere dato che è praticamente già tutto digitale.
Spero che prima o poi ci sia anche la possibilità del passaporto ma la vedo molto ardua


Magari...
tommy78128 Febbraio 2024, 16:27 #3
il passaporto è una delle cose più difficili da poter integrare andando visto che verrebbe usato all'estero e là non hanno la nostra piattaforma. Pe ril resto se mettono un unico contenitore mi va bene, spero solo che l'infrastruttura venga concepita stabile nelle fondamenta. Se rendi tutto digitale e poi basta un server giù, un problema della rete dati ecc...per diventare mister nessuno allora diventa un problema.
gd350turbo28 Febbraio 2024, 16:33 #4
bè direi che il primo requisito sia che deve funzionare offline, al pari dei documenti reali, altrimenti sei chi dici di essere solo se hai connessione e mi sembra alquanto limitativo.
inited28 Febbraio 2024, 17:26 #5
Il passaporto finché non sarà digitale ovunque deve poter ricevere timbrature d'inchiostro, quindi per quello è meglio mettersi il cuore in pace.
randorama28 Febbraio 2024, 17:33 #6
il passaporto non è possibile per il semplice fatto che al resto del mondo, ovviamente, di IT-wallet non frega nulla.
non mi stupirei se nemmeno la carta d'identità digitale fosse valida per l'espatrio.
Roby_n_ball28 Febbraio 2024, 18:51 #7
Per sostituire lo spid occorrono criteri di sicurezza che non so come si possa fare con una carta caricata sul cellulare. Non vorrei che si facesse una cosa a metà che per funzionare richieda la carta fisica, occorre per lo meno che non occorra un lettore altrimenti si tratta di un passo indietro. Peraltro non sarebbe un risparmio da poco eliminare del tutto il supporto fisico.
AlPaBo28 Febbraio 2024, 21:15 #8
Originariamente inviato da: gd350turbo
bè direi che il primo requisito sia che deve funzionare offline, al pari dei documenti reali, altrimenti sei chi dici di essere solo se hai connessione e mi sembra alquanto limitativo.


A differenza dei documenti fisici, quelli digitali non funzionano se il telefonino è scarico.

Giusto per precisare: io sono comunque favorevole alla digitalizzazione.
agonauta7828 Febbraio 2024, 21:45 #9
L'unico documento importante è la patente , e se posso solo consultarla e devo comunque portarla dietro ,non serve a niente la versione digitale
fabius2129 Febbraio 2024, 01:17 #10
Mah, spero che ci sia sempre la possibilità di scelta, perchè io e il cellulare nn siamo in buoni rapporti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^