L'obbligo di emettere fatture elettroniche non è sospeso per l'emergenza

L'obbligo di emettere fatture elettroniche non è sospeso per l'emergenza

La sospensione dei termini per gli adempimenti tributari non riguarda l'emissione di fatture elettroniche, che andranno regolarmente emesse secondo i termini di legge. La precisazione in una circolare dell'Agenzia delle Entrate

di pubblicata il , alle 18:21 nel canale Innovazione
Fattura Elettronica
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ziozetti07 Aprile 2020, 14:16 #11
Originariamente inviato da: \_Davide_/
Se lo metti davanti ad una tastiera ed è perso è giusto che non lavori in quanto ad oggi la diagnostica delle auto la si fa tramite un PC.
Chi non sa usare il PC è il classico meccanico che per un problema stupido "eh è la centralina che va cambiata" e magari per un connettore ossidato ti fa partire 700€. Come tutti quelli che se si danneggia uno dei due sensori di pressione del DPF invece di sostituirlo (40€ + MO) ti eliminano il filtro ed escludono i sensori

Puoi trovare tutti gli esempi che vuoi, ma un meccanico perso davanti ad una tastiera ad oggi non può esistere (o meglio può, se ha un collega che lo sa fare e lui si limita alle parti manuali, ma a questo punto la fatturazione elettronica può gestirla quest'altra persona).

Ho sbagliato esempio, lo ammetto.
Ma un idraulico? Un imbianchino? Un carpentiere? Un saldatore? Un giardiniere? Ci sono decine di professionisti che di un PC non hanno bisogno per svolgere il proprio lavoro.
Just for info, il mondo al di fuori della mia cameretta lo conosco bene, lavoro con tutti i tipi di professionisti ed emetto tranquillamente fatture elettroniche.

Se lo ritieni un argomento da "supernerd" mi sa che non hai mai visto un portale di fatturazione elettronica: posso assicurarti che è alla portata di tutti e molto più semplice da usare di un social network.

Anche io emetto senza patemi fatture elettroniche sul portale dell'Agenzia delle entrate (ne faccio relativamente poche e mi rifiuto di pagare un balzello al commercialista per un obbligo impostomi) ma non ho la pretesa di fare del mio particolare il generale.
ziozetti07 Aprile 2020, 14:17 #12
Originariamente inviato da: ginogino65
L'avessero attivata da inizio anno, avrebbe facilitato il tracciamento di chi è entrato in contatto con un malato di coronavirus.

In che senso? Tracciamo le partite IVA cercando virus?
ginogino6507 Aprile 2020, 15:22 #13
Originariamente inviato da: ziozetti
In che senso? Tracciamo le partite IVA cercando virus?


Il 22/3 per caso ho letto un articolo, dove riportava di un caso di coronavirus del titolare di una tabaccheria/trattoria a una 50km da casa mia, invitavano tutti quelli che si erano stati in quel posto, prima del 15/3 e che avesse avuto dei sintomi a contattare i numeri di emergenza previsti, in quel posto ci sono stato il 29/2 e non avendo avuto sintomi ero quasi sicuro di non aver contratto il coronavirus, comunque per sicurezza ho chiamato il mio medico, che mi ha confermato che sicuramente non ero stato incoronato.

Comunque il succo del discorso è che il 29/2 ho pagato in contanti, se avessi pagato con scontrino elettronico, non sarebbe stato necessario mettere un annuncio con la speranza che ci c'era stato lo vedesse, per cercare chi era stato in quel posto ma sarebbe bastato rintracciare dalla contabilità chi aveva pagato con sistemi tracciabili.
\_Davide_/07 Aprile 2020, 15:33 #14
Originariamente inviato da: ziozetti
Bisogna però tenere conto che la fatturazione non è solo questione di informatica, bisogna avere un'idea della contabilità, dell'IVA, delle lettere di intento... non è proprio come dirlo.


Certo, però sono competenze necessarie in egual misura con la fattura cartacea, se non mi sono perso niente...

Originariamente inviato da: ziozetti
Ho sbagliato esempio, lo ammetto.
Ma un idraulico? Un imbianchino? Un carpentiere? Un saldatore? Un giardiniere? Ci sono decine di professionisti che di un PC non hanno bisogno per svolgere il proprio lavoro.


In media queste categorie rientrano in regime forfettario e, per ora, ne sono esenti.
Resta il fatto che non troverei sbagliata la scelta di estendere l'obbligo in quanto a livello di conoscenze fiscali non cambia nulla e si tenderebbe a ridurre quello che può essere definito "analfabetismo digitale".

Non penso che siano molti quelli che "non ci arrivano", è più facile che gli faccia comodo non arrivarci e purtroppo vedo di questi esempi ogni giorno (anche sulle cose più semplici e stupide come stampare centinaia di fogli da archiviare quando c'è un file server a disposizione)
ziozetti07 Aprile 2020, 16:00 #15
Originariamente inviato da: ginogino65
Comunque il succo del discorso è che il 29/2 ho pagato in contanti, se avessi pagato con scontrino elettronico, non sarebbe stato necessario mettere un annuncio con la speranza che ci c'era stato lo vedesse, per cercare chi era stato in quel posto ma sarebbe bastato rintracciare dalla contabilità chi aveva pagato con sistemi tracciabili.

Urca, sarebbe un bel giro tracciare una persona da uno scontrino; tecnicamente è fattibile ma credo ci siano (giustamente) grandi complicazioni a livello di privacy.
ginogino6507 Aprile 2020, 17:11 #16
Originariamente inviato da: ziozetti
Urca, sarebbe un bel giro tracciare una persona da uno scontrino; tecnicamente è fattibile ma credo ci siano (giustamente) grandi complicazioni a livello di privacy.


Nel pagamento con bancomat o carta di credito, il tracciamento del pagamento e della persona è implicito, chi accede poi i ai dati è un altro discorso.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^