Scontrino elettronico: proroga della lotteria e addio alle sanzioni

Scontrino elettronico: proroga della lotteria e addio alle sanzioni

La legge di bilancio 2020 contiene alcune novità importanti relative all'entrata in vigore dello scontrino elettronico e delle disposizioni connesse: tra queste troviamo un rimando dell'avvio della lotteria e delle relative sanzioni

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Innovazione
Scontrino Elettronico
 

L'ultima legge di bilancio contiene alcune novità sostanziali riguardo l'introduzione dello scontrino elettronico a partire dal 1 gennaio 2020: il ritardo nell'entrata in vigore della lotteria degli scontrini, la possibilità di segnalare gli esercenti che non trasmettano i dati per partecipare a tale lotteria e l'abolizione delle relative sanzioni, nonché invece una conferma della moratoria sulle sanzioni nei primi sei mesi di applicazione.

Scontrino elettronico: al via il 1 gennaio 2020, moratoria sulle sanzioni fino al 1 luglio 2020

Scontrino elettronico, moratoria sanzioni 2020

Nell'ultima legge di bilancio sono stati inseriti diversi elementi di novità relativi allo scontrino elettronico. Sebbene non venga concessa alcuna deroga ulteriore per l'effettiva entrata in vigore del sistema, viene comunque ancora garantita una moratoria sulle sanzioni (consistente in una riduzione delle sanzioni) fino al 1 luglio 2020 per quegli esercenti e titolari di partita IVA che dovessero tardare a riferire i dati necessari all'Agenzia delle Entrate.

Resta inoltre l'obbligo per tutto il 2020 di segnalare i pagamenti ricevuti tramite bancomat e strumenti elettronici, senza dunque per tutto il prossimo anno rimuovere questo onere (e attuare dunque una netta semplificazione) per i titolari di partita IVA.

A proposito di mezzi di pagamento, ritorna una stretta sull'uso dei contanti, per quanto in tempi molto lunghi: a partire dal 1 luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021 il tetto massimo utilizzabile per il pagamento di beni e servizi è fissato in euro 2.000, che scenderanno a 1.000 euro a partire dal 1 gennaio 2022.

Scontrino elettronico: arriva il 30% di rimborso sulle commissioni per i pagamenti elettronici

Un incentivo all'uso dei pagamenti elettronici arriva però sotto forma di un credito d'imposta pari al 30% delle commissioni addebitate all'esercente per le transazioni mediante mezzi di pagamento elettronici (carte di credito, di debito e prepagate). Tale misura è specificamente pensata per aiutare le piccole imprese e vige infatti un tetto di 400.000€ su ricavi o compensi ricevuti. In questo modo il Governo spera di facilitare l'adozione dei POS anche da parte dei piccoli commercianti. Rimane, però, l'assenza di sanzioni per chi non si adeguasse all'obbligo di utilizzo del POS rendendo tale obbligo di fatto non presente.

Scontrino elettronico: proroga della lotteria al 1 luglio 2020 e annullamento sanzioni

Scontrino elettronico 2020 sanzioni lotteria

Nell'ultima legge di bilancio è stata introdotta una ulteriore proroga all'avvio della cosiddetta "lotteria degli scontrini". Secondo la nuova norma la lotteria prenderà il via il 1 luglio 2020 e non il 1 gennaio 2020 come previsto precedentemente. Questo perché sono stati sollevati dubbi sulla liceità della raccolta dati sull'individuo da parte del Garante della privacy: tali dati sarebbero utilizzabili per tracciare un profilo del cittadino senza il suo consenso.

Per consentire l'ideazione e la messa in pratica di un nuovo sistema di identificazione, che prenderà presumibilmente la forma di un codice personale specifico per la lotteria, serviranno alcuni mesi ed è per questo che è stato introdotto il ritardo.

Con la legge di bilancio vengono anche annullate le sanzioni per quei titolari di partita IVA che non comunicassero i dati dei propri clienti all'Agenzia delle Entrate per la partecipazione alla lotteria. I privati potranno però segnalare tale mancanza all'Agenzia delle Entrate stessa e alla Guardia di Finanza che procederanno a inserire l'esercente tra i contribuenti a rischio, aumentando così la probabilità di controlli per constatare lo stato dell'attività e valutare eventuali irregolarità.

Ricordiamo che la lotteria degli scontrini porterà a estrazioni mensili da 10.000, 30.000 e 50.000 euro, con una estrazione annuale da ben un milione.

Nel complesso, dunque, l'ultima legge di bilancio esprime una maggiore flessibilità nei confronti dei titolari di partita IVA che dovranno rilasciare scontrini elettronici.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
vraptus27 Dicembre 2019, 11:37 #1
Piacerebbe anche a me una moratoria sulle multe per divieto di sosta... si prospetta la solita pagliacciata all'italiana. :-(
kamon27 Dicembre 2019, 11:43 #2
Originariamente inviato da: vraptus
Piacerebbe anche a me una moratoria sulle multe per divieto di sosta... si prospetta la solita pagliacciata all'italiana. :-(


Si prospetta? Ormai è già una pagliacciata. Non ci si può aspettare di colpire gli evasori e passarla liscia nell'italico stivale, gli evasori votano.
DukeIT27 Dicembre 2019, 11:43 #3
Come al solito prevalgono i "loro" interessi elettorali, rispetto a quelli del paese. Speravo in un po' più di coraggio da questa compagine, invece alla fine, nonostante quanto detto, finirà come sempre a tarallucci e vino e, siccome sono poco furbi, i voti li perderanno lo stesso, visto che la percezione della gente era che volessero fare sul serio (li perderanno da chi era contrario e da chi era favorevole).
CYRANO27 Dicembre 2019, 12:17 #4
Che palle, per na volta che stp.governo ne aveva fatta una giusta...



Vosndusnsokxbsdn
doctor who ?27 Dicembre 2019, 12:46 #5
Originariamente inviato da: DukeIT
Come al solito prevalgono i "loro" interessi elettorali, rispetto a quelli del paese. Speravo in un po' più di coraggio da questa compagine, invece alla fine, nonostante quanto detto, finirà come sempre a tarallucci e vino e, siccome sono poco furbi, i voti li perderanno lo stesso, visto che la percezione della gente era che volessero fare sul serio (li perderanno da chi era contrario e da chi era favorevole).


Se i media trasmettono a rete unificate che questo è il governo delle manette e il cavaliere dice che sia estremamente ingiusto perchè chiunque può evadere 50k€ senza manco accorgersene...

Prendiamola a ridere, la cosa spassosa è che riescono a convincere l'operaio con 800€ al mese in busta paga che la lotta all'evasione lo andrà a colpire direttamente
thecatman27 Dicembre 2019, 21:32 #6
pagliacciata sinistrocomica sardinata
Slater9130 Dicembre 2019, 16:31 #7
Una precisazione. La moratoria sulle sanzioni era prevista anche quest'anno per le attività con un fatturato superiore ai 400.000€ annui. Perché questa moratoria? Per due motivi: da un lato la necessità di adattarsi da parte degli esercenti, che hanno bisogno di tempo per adeguarsi al nuovo sistema (con interventi di natura tecnica in alcuni casi, tipo dotarsi di una connessione: sappiamo bene che non è sempre facile!); dall'altro, per consentire anche al sistema di assestarsi e per risolvere eventuali problemi che possono sorgere. Non è un aiuto a chi fa il furbo, ma un periodo in cui c'è maggiore tolleranza sui ritardi per permettere a tutti di adeguarsi al meglio.

Originariamente inviato da: thecatman
pagliacciata sinistrocomica sardinata


Finito l'intervento da autore del pezzo, passo a un intervento da amministratore: se leggo un altro commento su questo tenore scatta il ban. Non siamo qui per discussioni di natura politica in cui vengono dileggiati gli avversari. Commenti sull'effettività delle misure e critiche vanno bene, dire "pagliacciata sinistrocomica" è provocazione e basta. Per inciso, la stessa cosa c'è stata lo scorso anno quando c'era una forza di segno opposto al governo, quindi il colore politico non è evidentemente un fattore.
canislupus30 Dicembre 2019, 18:52 #8
Leggendo il titolo della notizia già stavo per partire con la mia requisitoria sull'italica ipocrisia, invece sembra che si tratta semplicemente di un ritardo nell'applicazione sia delle sanzioni che della lotteria dovuto a problemi di natura tecnica (tempi di adeguamento) e di privacy (non sia mai qualcuno scopra quanti caffè ci prendiamo o se siamo stati in quell'albergo ).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^