TeamViewer Pilot, la realtà aumentata che piace alle aziende

TeamViewer Pilot, la realtà aumentata che piace alle aziende

TeamViewer ha aggiornato Pilot, la sua app per l'assistenza remota tramite realtà aumentata. Ora è possibile registrare le sessioni, trasferire file e sfruttare le funzioni di OCR per il riconoscimento dei testi

di pubblicata il , alle 14:21 nel canale Innovazione
TeamViewer
 

Il percorso di TeamViewer è molto interessante. Parliamo di un'azienda fondata nel 2005 e che ha mosso i suoi primi passi con un software di controllo remoto del desktop, molto apprezzato per l'assistenza tecnica. 15 anni TeamViewer conta su qualcosa come 2 miliardi di installazioni. In questo lasso di tempo, l'azienda è andata oltre al concetto di desktop remoto, realizzando anche un'app per assistere da remoto i tecnici basata su realtà aumentata, TeamViewer Pilot, che è stata recentemente aggiornata con nuove funzionalità. 

TV Pilot

TeamViewer Pilot: l'assistenza remota basata su AR accessibile a tutti

TeamViewer Pilot è un'app che ha stravolto il concetto di assistenza remota, in parte anche democratizzandolo. Chiunque può installarla gratuitamente e mandare video in tempo reale a un tecnico che, da distanza, potrà dare le indicazioni necessarie a risolvere il problema, come se si trovasse di fianco all'utente. Si basa su Google AR Core e Apple AR Kit e sfrutta la tecnologia SLAM, Simultaneous Localization and Mapping, tramite la quale ricostruisce l'ambiente circostante per meglio localizzare gli oggetti nello spazio.
Questo è molto utile perché, oltre a inviare le immagini in tempo reale, TV Pilot consente anche agli operatori di evidenziare degli oggetti, così da facilitare il compito a chi sta effettuando gli interventi di assistenza.

I casi di utilizzo dell'applicazione sono eterogenei, e si va dai più comuni, per esempio l'utente che contatta l'assistenza per farsi guidare durante la configurazione o la risoluzione dei problemi di un comune elettrodomestico, a quelli più evoluti. Pilot viene infatti usata in molti mercati verticali, come il settore manifacturing, l'automotive, quello delle energie, delle telecomunicazioni, ma anche nel campo assicurativo, in particolare dai periti che possono essere guidati in tempo reale durante l'ispezione dei veicoli incidentati.

Smart glasses

In questi ambiti, può tornare molto utile il supporto per specifici dispositivi di realtà aumentata: oltre che coi telefoni e tablet, Pilot è compatibile con gli smart glasses di Epson, Realwear e Vuzix. Questo permette ai tecnici di avere sempre la mani libere mentre effettuano gli interventi, semplificando il lavoro (si evita di dover costantemente spostare lo sguardo dalla documentazione al prodotto su cui si opera) e aumentando la produttività. 

Le novità di TeamViewer Pilot

OCR

L'ultima incarnazione dell'app aggiunge tre nuove funzionalità: il trasferimento file, la registrazione della sessione e il riconoscimento ottico dei caratteri, l'OCR. La più intrigante a nostro avviso è proprio quest'ultima, in particolare per le persone "comuni". A chi non è mai capitato di impazzire al telefono con un tecnico, per esempio per dettare un seriale di una dozzina o più di cifre? Quanto tempo si perde in queste operazioni che, tra l'altro, sono prone all'errore? L'OCR sotto questo profilo si rivela una vera e propria manna dal cielo: basta inquadrare la sigla per vederla riconosciuta dal programma. A questo punto, è sufficiente un copia e incolla.

La registrazione della sessione, invece, può tornare utile soprattutto in ambito aziendale, per garantire un maggior controllo sugli interventi, mentre il trasferimento file si rivela molto utile per scambiare manualistica o altri direttamente dall'applicazione, senza doversi appoggiare ad altri software. 

TeamViewer Pilot: l'esempio di Hurco

Bhaskar Mitra

Durante un incontro virtuale con l'azienda abbiamo avuto modo di discutere con Bhaskar Mitra, Product Marketing Manager di TeamViewer alcuni scenari di utilizzo reale dell'applicazione. Il più interessante è quello di Hurco, realtà che realizza macchine CNC (macchinari a controllo numerico) e che dichiara di risparmiare circa 10.000 dollari al mese da quando ha introdotto l'uso di TeamViewer Pilot.

Hurco

Questo perché i tecnici potevano procedere a un'ispezione preliminare dei macchinari prima di recarsi in loco, a volte risolvendo il problema da remoto, altre volte avendo la certezza di arrivare dal cliente con tutti i pezzi di ricambio richiesti, riducendo il numero di visite necessarie per risolvere il problema. Hurco stimava in circa 1.000 dollari il costo di un'uscita, e l'utilizzo di Pilot ha consentito di evitare circa 10 uscite mensili, arrivando così alla somma indicata di 10.000 dollari al mese risparmiati. 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
JoJo30 Giugno 2020, 14:23 #1
Come tanti altri software, il passaggio dall'essere un MUST all'essere un calderone gonfio di features mediamente inutili è veramente breve. TeamViewer ha fatto questa fine già da qualche anno. Un po' come NERO fece tantissimi anni fa.
Rubberick30 Giugno 2020, 14:55 #2
Originariamente inviato da: JoJo
Come tanti altri software, il passaggio dall'essere un MUST all'essere un calderone gonfio di features mediamente inutili è veramente breve. TeamViewer ha fatto questa fine già da qualche anno. Un po' come NERO fece tantissimi anni fa.


in realtà non è nemmeno quello il problema

un sw può avere varie funzionalità ma ben integrate tra loro e ben programmate...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^