Anno record il 2018 per Intel, ma resta ancora senza il nuovo CEO

Anno record il 2018 per Intel, ma resta ancora senza il nuovo CEO

Manca ancora la nomina della nuova figura che dovrà traghettare Intel nel corso dei prossimi anni, tra 10 nanometri e nuove opportunità in un mercato previsto essere dal valore di 300 miliardi di dollari

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Market
Intel
 

Intel ha reso disponibili i propri risultati finanziari del quarto trimestre 2018 e dell'interno esercizio da poco concluso, ma è mancato l'annuncio di chi è stato nominato nuovo CEO. Per sapere chi sarà a capo di Intel nei prossimi anni dovremo ancora attendere, con il consiglio di amministrazione al lavoro per finalmente identificare questa nuova figura.

Nel corso del quarto trimestre 2018 Intel ha totalizzato un fatturato pari a 18,7 miliardi di dollari, in crescita del 9% rispetto al corrispondente periodo del 2017. Il margine operativo lordo è in calo del 3% ma l'utile operativo è in crescita del 15% chiudendo a 6,2 miliardi di dollari USA.

I dati annuali riflettono i positivi numeri del quarto trimestre 2018 con un fatturato in crescita del 13% sino a 70,8 miliardi di dollari, per un utile operativo di 23,3 miliardi di dollari in aumento del 29%. L'utile netto del 2018 è giunto a 21,1 miliardi di dollari contro un dato di 9,6 miliardi di dollari del 2017; quest'ultimo risultato è però influenzato da tasse straordinarie registrate nell'ultimo trimestre del 2017, che avevano condotto ad un passivo in quel periodo.

Intel ha registrato, tanto nel quarto trimestre come in tutto l'anno 2018, una forte crescita nelle due proprie divisioni interne che generano la maggior quota di fatturato. Parliamo del client computing group e del data center group, entrambi influenzati nel 2018 dai ben noti problemi legati alla capacità produttiva incontrata da Intel con la propria attuale tecnologia a 14 nanometri.

L'azienda guarda con entusiasmo al 2019, prevedendo un leggero incremento del fatturato sino a superare quota 71 miliardi di dollari USA. Più in generale l'azienda, nel corso del 2019 punta a guadagnare una presenza di mercato ancora più significativa in un insieme di attività che rappresentano assieme una opportunità di business di 300 miliardi di dollari.

Sarà nel corso del 2019 che Intel introdurrà la tecnologia produttiva a 10 nanometri, quella che sarà alla base delle CPU di prossima generazione e che permetterà una espansione non tanto nel settore dei sistemi client quanto nel datacenter. E tutto questo non potrà necessariamente non passare attraverso la nomina di un nuovo CEO, atteso da ormai oltre 6 mesi nell'azienda americana.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
bongo7425 Gennaio 2019, 11:34 #1
se hanno bisogno posso andare io, mi bastano 10 milioni al mese
voodooFX25 Gennaio 2019, 11:52 #2
bhe a quanto pare vanno meglio senza
coschizza25 Gennaio 2019, 12:44 #3
Originariamente inviato da: Veradun
Mancate le stime, -8% nelle contrattazioni afterhours dopo l'annuncio.

Il giornalismo dovrebbe provare a smettere di fare l'agenzia stampa dei propri inserzionisti.


le reazioni del mercato sono sempre diverse dalla realta, se intel fa trimestre record dopo record comunque può crollare in borsa anche se non ha mai guadagnato mai come ora, insomma il giornalista ha riportato il report non ha fatto nulla di male e se vuoi aggiungere dati fallo senza denigrare il lavoro degli altri.
Se voglio un analisi finanziaria non vado certo a leggerla su un sito di informazione hardware e non dovresti nemmeno tu.
coschizza25 Gennaio 2019, 13:01 #4
Originariamente inviato da: Veradun
I vocabolari non costano tanto e sono sempre un buon investimento per il futuro, soldi ben spesi.


quando non si sa cosa scrivere si insulta glia altri si vede di che pasta sei fatto ma era evidente.
Mparlav25 Gennaio 2019, 14:12 #5
E' piuttosto grave restare senza CEO per così tanto tempo per una società di quelle dimensioni.
cdimauro26 Gennaio 2019, 08:01 #6
Originariamente inviato da: Veradun
I vocabolari non costano tanto e sono sempre un buon investimento per il futuro, soldi ben spesi.

I vocabolari non possono nulla contro l'analfabetismo funzionale, contenuto dell'articolo alla mano.

In circa 5 e anni e mezzo (da quando c'ho messo piede) Intel ha quasi aumentato del 50% il proprio valore, polverizzando ogni record trimestre dopo trimestre. Come ha fatto pure in quest'ultimo, nonostante la mancanza del CEO (che comunque nei 5 anni in carica ha tracciato la direzione da seguire, facendo parecchi cambiamenti e dando a Intel l'impronta che ha adesso) e, soprattutto, le vendite inferiori rispetto alla richiesta di mercato, causate dal fatto che alcune fabbriche sono inutilizzabili per i 14nm a causa del passaggio ai 10nm.

Il resto sono chiacchiere dei soliti noti, che lasciano il tempo che trovano.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^