Fabrick risponde alla direttiva PSD2 con una soluzione di fallback 'chiavi in mano'

Fabrick risponde alla direttiva PSD2 con una soluzione di fallback 'chiavi in mano'

Fabrick presenta due soluzioni in grado di rispondere alle esigenze di un ripiego alle API (API fallback) imposto a banche e istituti operanti nel mondo finanziario dalla direttiva PSD2 europea

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Market
Fabrick
 

La direttiva PSD2 entrerà in vigore il prossimo 14 settembre, segnando una rivoluzione nel settore bancario e fintech. L'italiana Fabrick, parte del Gruppo Sella, ha sviluppato una propria soluzione "chiavi in mano" che permette di rispondere ai requisiti della nuova direttiva con un impegno tecnico minimo da parte degli istituti interessati dalla creazione di una cosiddetta soluzione di fallback.

Fabrick sviluppa una soluzione di fallback "chiavi in mano" per PSD2

La nuova direttiva PSD2 prevede che le banche, gli istituti di pagamento e di moneta elettronica implementino soluzioni alternative alle proprie API per l'accesso ai dati degli utenti da parte di fornitori di terze parti (Third Party Providers, o TPP). Queste soluzioni alternative sono richieste poiché i dati devono continuare a essere accessibili qualora le API non rispondano per più di 30 secondi, ma anche perché le API vengono sottoposte all'approvazione da parte delle autorità bancarie nazionali. Tali autorità possono stabilire che le API non rispettano i requisiti di affidabilità o sull'accesso ai dati e possono, in tal caso, non garantire l'esenzione.

Questa imposizione arriva a causa della generale ritrosia degli istituti bancari e di pagamento a fornire accesso ai dati degli utenti ai concorrenti operanti nell'ambito della fintech. La direttiva cerca quindi di tutelare la concorrenza sul mercato facendo sì che non esistano limitazioni tecniche di accesso ai dati, in un'ottica di open banking, e che questo avvenga in maniera molto più sicura e controllata rispetto a ora. Attualmente è infatti diffuso l'accesso ai dati tramite comunicazione delle credenziali personali.

Sebbene sia possibile ottenere un'esenzione dalla necessità di fornire una soluzione di fallback, la direttiva lascia spazio all'interpretazione e non è tuttora chiaro quali siano i reali criteri per stabilire in quali casi possa essere garantita l'esenzione. Ecco dunque che si crea lo spazio sul mercato per aziende in grado di creare soluzioni per soddisfare l'esigenza di creare una soluzione alternativa alle API già sviluppate.

Fabrick si inserisce in questo difficile contesto con una proposta duplice: da un lato una API per un catalogo dei TPP (TPP directory API), che consente di avere un registro aggiornato quotidianamente dei TPP europei e quindi un mezzo di autenticazione certa, integrabile all'interno dei sistemi già in uso; dall'altro TPP Gate, un endpoint creato ad hoc per la singola banca che permette ai TPP di accedere ai dati tramite l'home banking. In entrambi i casi si tratta di soluzioni "chiavi in mano" che permettono agli istituti di implementare rapidamente la propria soluzione di fallback - un processo che è stato altrimenti definito come "tecnicamente oneroso" dagli addetti del settore.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito di Fabrick.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^