Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

La nuova VIA Technologies tra edge computing, IA e sistemi di sicurezza

La nuova VIA Technologies tra edge computing, IA e sistemi di sicurezza

Quello di VIA Technologies è un nome che gli appassionati ricorderanno certamente, ma l'azienda è cambiata molto e così anche la sua offerta sul mercato. Ne abbiamo parlato con Tiziano Albani, European Sales and Business Development Director

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Market
VIAIoT Industriale
 

VIA Technologies è un nome che suonerà familiare a chi si interessava di hardware alla fine degli anni ‘90 e nei primi anni 2000: la realtà taiwanese era infatti il terzo produttore, dopo Intel e AMD, di processori x86. L’azienda ha progressivamente cambiato approccio al mercato ed è ora molto diversa rispetto a un tempo. Ne abbiamo parlato con Tiziano Albani, European Sales and Business Development Director in VIA Technologies, per capire meglio quale sia il posizionamento attuale dell’azienda.

VIA Technologies verso IA, sistemi di sicurezza ed edge

Edge9: VIA è stato uno dei nomi più di spicco nel mondo dei processori negli anni ‘90 e all’inizio degli anni 2000, in particolare nel mondo x86, ma si è progressivamente ritirata dal mercato consumer e server. Qual è la posizione attuale dell’azienda?

Albani (in foto): Negli ultimi dieci anni abbiamo spostato la nostra attività dalla progettazione di semiconduttori a soluzioni intelligenti per applicazioni automobilistiche, edge, industriali e di costruzione. La nostra strategia consiste nel fornire soluzioni altamente integrate che possano essere rapidamente implementate dal cliente per risolvere problemi critici del mondo reale. Ad esempio, il nostro sistema di sicurezza per carrelli elevatori VIA Mobile360 combina l’hardware del sistema, le telecamere, i cavi, i supporti e altri accessori con il rilevamento dei pedoni basato sull’intelligenza artificiale e le applicazioni di monitoraggio dell’affaticamento e della distrazione del conducente, nonché il servizio di gestione del cloud VIA WorkX Connect in un unico pacchetto. L’installazione della soluzione completa su veicoli elettrici o carrelli elevatori a combustione richiede nella maggior parte dei casi meno di quindici minuti.

La nostra esperienza nella progettazione del silicio è stata preziosa per lo sviluppo e l’ottimizzazione degli algoritmi di visione artificiale di base per le soluzioni intelligenti VIA. Oltre dieci anni di esperienza nella progettazione di sistemi embedded ci hanno permesso di creare sistemi rinforzati a basso consumo che garantiscono un funzionamento affidabile negli ambienti più impegnativi su strada e fuoristrada.

Edge9: molti prodotti attuali di VIA hanno processori MediaTek. Qual è la relazione con tale azienda? Dall’altro lato, lo sviluppo di processori x86 è ormai totalmente lasciato a Zhaoxin?

Albani: Utilizziamo una varietà di processori di MediaTek, Qualcomm, Intel e altri fornitori a seconda dell’applicazione di destinazione del sistema. Il sistema VIA AMOS-3007, ad esempio, è dotato del processore quad-core Intel® Atom® da 1,5 GHz.

Vediamo un forte potenziale per i processori MediaTek Genio per sistemi e dispositivi IA e IoT industriali, commerciali e consumer e abbiamo sviluppato una gamma crescente di moduli e sistemi della serie SOM-9X per soddisfare la crescente domanda del mercato. Oltre a offrire una scelta di piattaforme hardware, stiamo anche costruendo un ricco framework di sviluppo chiamato VIA LenZ che rende facile per i nostri clienti creare e distribuire applicazioni di visione artificiale come il rilevamento del casco e il rilevamento dei difetti per soddisfare la loro specifiche esigenze di sicurezza e di qualità della produzione. Fornire una piattaforma hardware e software completa che consenta la rapida integrazione e ottimizzazione di modelli di dati a ingombro ridotto per diverse applicazioni è fondamentale per soddisfare le diverse esigenze del mercato.

Non siamo più impegnati nella progettazione e nello sviluppo di piattaforme per processori x86 o ARM. La nostra consociata VIA Labs, tuttavia, è un attore leader nei mercati dei controller USB e dei circuiti integrati di alimentazione.

Edge9: i grandi modelli di intelligenza artificiale richiedono una potenza di calcolo estremamente elevata, ma non sono gli unici a poter dare benefici a utenti e aziende. Qual è la posizione di VIA rispetto all’IA? Cosa offrono i suoi prodotti in questo campo?

Albani: La proliferazione di modelli linguistici di grandi dimensioni come ChatGPT sta portando a una biforcazione del mercato dell’IA. Da un lato, stiamo assistendo all’emergere di quello che chiamo il segmento Hollywood AI, che si concentra sul rendere più facile per le persone e le aziende generare enormi volumi di nuovi contenuti in formati testuali e multimediali per articoli, video, pubblicità, compiti incarichi, presentazioni aziendali e rapporti di analisti.

Sebbene il potenziale dell’intelligenza artificiale di Hollywood sia enorme, stiamo già assistendo all’emergere di una serie di problemi seri che dovranno essere affrontati da governi, imprese e utenti, comprese le preoccupazioni circa la proprietà intellettuale (come si sta già vedendo in Italia!) , l’integrità dei dati e dei contenuti e, come fai notare, gli enormi volumi di potenza di calcolo necessari per eseguire i modelli di linguaggio di grandi dimensioni. Sebbene non ci siano dubbi sul fatto che l’adozione dell’IA di Hollywood crescerà molto rapidamente, questi problemi dovranno essere affrontati se si vuole che il mercato si sviluppi su una base sana e sostenibile.

D’altra parte, stiamo anche assistendo alla crescita di quello che io chiamo il segmento Hard Hat AI, che ha lo scopo di fornire soluzioni per problemi pratici al confine fisico come prevenire incidenti nei cantieri utilizzando il rilevamento di persone e oggetti o rilevare difetti di qualità del prodotto in tempo reale prima che la merce lasci la fabbrica. Questo è il segmento su cui ci stiamo concentrando.

Con le nostre soluzioni automotive intelligenti di VIA, ad esempio, forniamo una gamma completa di sistemi di sicurezza intelligenti che possono essere installati su veicoli di tutte le forme e dimensioni, dai carrelli elevatori e le autovetture ai giganteschi dumper e caricatori utilizzati per l’estrazione e l’estrazione mineraria. Con le nostre soluzioni industriali intelligenti VIA, consentiamo alle principali aziende petrolchimiche di prevenire potenziali perdite con sistemi di ispezione delle condutture alimentati dall’intelligenza artificiale e ci assicuriamo che il personale indossi l’equipaggiamento di sicurezza appropriato prima di entrare in zone pericolose in fabbriche e magazzini.

Edge9: se il mercato dei processori per il cloud è in mano a AMD, Intel e altri nomi come AWS e Ampere, il mondo edge è invece più aperto ad altri produttori. Qual è l’offerta di VIA in questo ambito?

Albani: Come accennato in precedenza, offriamo una crescente varietà di soluzioni edge per applicazioni automobilistiche, industriali e edilizie intelligenti. Fornendo pacchetti altamente integrati che combinano tecnologie AI e IoT avanzate con una solida conoscenza e competenza del settore, il nostro obiettivo è rendere rapido e conveniente per i clienti implementare le nostre soluzioni su larga scala nelle loro operazioni globali.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto20 Aprile 2023, 12:21 #1
Passerotto non andare "Via".....
redrose20 Aprile 2023, 12:46 #2
Un peccato che non producano più chip per x86/x86_64. Mi ricordo ancora i loro processori a bassi consumi ai tempi del socket 370 e anche quelli embedded nei thin client (ottimi per prezzo/prestazioni).

Le scelte di Intel di non concedere più licenze per la costruzione di processori/chipset della famiglia x86/x86_64 ha rovinato il settore.
Infatti sono rimasti solo 2 player: la mancanza di concorrenza ha ridotto la competizione e quindi l'introduzione di vere innovazioni.
Per fortuna che AMD con Ryzen ha messo in crisi Intel e l'ha spinta a reagire altrimenti saremmo già fermi da anni. Istruzioni come le AVX-512 aggiunte e poi tolte, sono l'esempio della mancanza di stimoli.
ciolla200520 Aprile 2023, 13:42 #3
Un competitor con un ottimo chipset, ma incapace di progettate CPU competitive.

La licenza x86 ha un valore enorme, è incredibile che non facciano joint venture serie per riprendere l'attività.

Da giganti a nani.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^