La pandemia COVID-19 spinge Xerox a rinunciare all'acquisizione di HP

La pandemia COVID-19 spinge Xerox a rinunciare all'acquisizione di HP

La scalata ostile di Xerox verso HP si interrompe qui: l'instabilità dovuta alla crisi internazionale fa desistere ogni tentativo

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Market
XeroxHP Inc.
 

Xerox ha deciso di ritirare l'offerta di 35 miliardi di dollari in cash e azioni per l'acquisizione di HP: la società ha citato la diffusione della pandemia COVID-19 legata al nuovo coronavirus tra le motivazioni che l'hanno spinta a desistere dal portare avanti l'operazione.

Ad uscire vincitore dalla situazione è il CEO di HP Enrique Lores che ha dovuto contrastare in questi mesi l'offerta - quella di Xerox è stata, in gergo, una scalata ostile: HP si era infatti pronunciata contraria all'offerta pubblica di acquisto presentata inizialmente, e Xerox ha proseguito cercando di irretire gli investitori - mentre lo sconfitto è il CEO di Xerox John Visentin. E la situazione rappresenta un contraccolpo anche per l'investitore attivista Carl Ichan, che possiede importanti pacchetti azionari di entrambe le realtà e nelle passate settimane aveva spinto in direzione della fusione dei due colossi.

La decisione di Xerox è stata presa dopo che la società aveva gettato il guanto di sfida al consiglio di amministrazione di HP scegliendo il meeting annuale degli azionisti previsto a maggio e durante il quale avrebbe cercato di condizionare le votazioni degli azionisti per guadagnare qualche poltrona.

Il Coronavirus blocca l'offerta di Xerox: solo un rinvio al prossimo anno?

"Sebbene sia spiacevole dover prendere questa decisione, stiamo dando priorità alla salute, alla sicurezza e al benessere dei nostri impiegati, clienti, partner e altri stakeholder, e la nostra risposta alla pandemia, al di sopra di ogni altra considerazione" ha dichiarato Xerox. Secondo Xerox la fusione delle due realtà avrebbe portato a importanti benefici finanziari e strategici di lungo termine.

Non è dato sapere per ora se Xerox voglia riprendere l'operazione in futuro, ma è verosimile supporre che la prima opportunità disponibile si verificherà non prima del meeting degli azionisti del 2021. La società ha comunque fatto sapere che i partner finanziari dell'operazione non si sono mai tirati indietro dal loro impegno nonostante le difficoltà del mercato causate dalla pandemia.

"HP vuole ringraziare gli azionisti, partner, clienti ed impiegati per il loro supporto durante questo processo" è stato il commento di HP in una nota.

Altre notizie su questo tema:

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Gnubbolo01 Aprile 2020, 15:12 #1
l'importante è che l'avvoltoio Ichan perda più soldi possibile, entra nelle società per distruggerle.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^