Nuove CPU Xeon ogni 12 mesi da Intel: per il 2020 debutto a 10 nanometri

Nuove CPU Xeon ogni 12 mesi da Intel: per il 2020 debutto a 10 nanometri

Cascade Lake, Cooper Lake e Ice Lake: questi i nomi in codice delle future generazioni di processore Xeon che Intel renderà disponibili tra fine 2018 e 2020. Con Ice Lake al debutto la tecnologia produttiva a 10 nanometri

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Private Cloud
IntelXeon
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Scarfatio09 Agosto 2018, 15:07 #11
Originariamente inviato da: paolo.oliva2
Intel dalla sua ha UNICAMENTE frequenze superiori perchè il silicio 14nm è superiore, e Intel infatti gioca questa carta sbandierando la frequenza massima su 1-2 core (diciamo che è pressochè fumo negli occhi considerando che a breve commercializzerà un X8 16 TH che per la tipologia d'acquisto la massima frequenza su 1 core/2 TH ha valore pressochè nullo).
Però Intel gioca MOLTO sporco nel dichiarare il TDP... perchè tra passare da un 7700K X4+4 a 95W TDP ad un 9900K X8 16 TH a frequenze superiori con il raddoppio dei core allo stesso TDP, è una cosa che manco riuscirebbe se già producesse l'X8 a 10nm.
Dichiarare un TDP che nel reale può raggiungere punte del +50%, per me è scorrettissimo.
Facendo un esempio, il 7980XE di Intel è un X18, commercializzato a 165W TDP, ben inferiore rispetto ai 250W TDP di un 2990X X32 AMD. Però, se facciamo 165W TDP +50%, allora abbiamo 247,5W TDP, cioè SOLAMENTE -2,5W rispetto al 2990X.
Considerando che il 2990X è di media sopra il +50% prestazionalmente al 7980XE, è facile fare 2 conti... AMD a parità di consumo è +50% prestazionale.
Non stiamo facendo comparazioni sugli FPS dei giochi (poi fatte senza applicare i fix delle falle), ma stiamo parlando di proci X8 e più, dove il consumo ha un fattore molto importante.
Per spiegare quello che voglio dire, ho un 2700X, e mi aspetto da Intel che il suo prox 9900K batterà il mio 2700X sia in potenza ST che in potenza MT.
Però... se già pensiamo che un 8700K X6 consuma già più del mio 2700X, credo molto probabile che a fronte di un +10% prestazionale il 9900K consumerà buono buono almeno un 50/60% in più, con tutti i prb di spesa per la dissipazione (il 2700X, comprensivo nel prezzo, ha già il suo dissi stock, il 9900K, come tutti i k, andrà acquistato a parte).
Ci rendamo conto che un 1950X sul 14nm si raffreddava tranquillamente ad aria (e lo si poteva pure occare con un Noctua aria da 70€), mentre già il 7920K (se non sbaglio la sigla, lo Skylake-X X8) obbligatoriamente ci vuole un AIO e pure di fascia medio-alta? Il 2990X X32 è venduto con il dissi ad aria stock... ipotizziamo che un 7980XE possa funzionare ad aria?
E' qui il problema per Intel... perchè non è solamente un discorso architetturale... AMD, oltre all'architettura, ha avuto la geniale idea di utilizzare più die per arrivare ad un numero complessivo di die a package impossibile da realizzare allo stesso prezzo con die nativo.
Un esempio è che all'epoca TR, un 1950X X16 costava 1000€, esattamente il doppio rispetto al prezzo di un 1800X X8, che costava 500€.
Oggi vende un X32 ad un prezzo ben superiore a quello che verrebbe prendendo il prezzo di un 2700X e moltiplicandolo per 4 (300€ * 4 = 1200€, altro che 1700€).
Intel non può fare nulla, tranne che far pagare i suoi X28 10.000$ a salire.
A mio modo di vedere, e cerco di essere il più razionale possibile, Intel le busca e sonoramente in consumo/prestazioni e prezzo/prestazioni e offerta potenza massima. Se tieni in considerazione questi 3 parametri, cosa rimane per preferire un procio Intel ad uno AMD? Tra l'altro con la piattaforma AMD compatibile (parole ufficiali di AMD) per il prox Zen e Zen3 (fino al 2020 compreso?)

Poi, per carità... uno può anche preferire un 8700K ad un 2600X e pure il 9900K, ci mancherebbe... però deve avere i soldi che gli cascano dalle tasche.

Hai mai avuto un processore K? Giusto per sapere....
paolo.oliva209 Agosto 2018, 15:20 #12
Originariamente inviato da: Scarfatio
Hai mai avuto un processore K? Giusto per sapere....


Non ho mai avuto intenzione di regalare i miei soldi . Non avevo/ho i K di Intel, ma gli X di AMD, anche era BD.

Avevo un negozio dove assemblavo i computer, fin dall'epoca degli 8088. Dopo gli MMX (validissimi, di Intel) ho sempre commercializzato AMD, Intel solo su ordinazione.
Il motivo è stato il bug dei Pentium 90-100 e 120, che Intel li aveva si sostituiti gratis, ma io sono dovuto andare a mie spese dai miei clienti per smontare il vecchio e montarci il nuovo, senza manco un grazie da Intel.
Con AMD ero entrato nel suo circolo di rivenditori, mi riempiva di gadget, mentre avere a che fare con Intel era come telefonare al presidente della repubblica.
Da quel giorno non ho avuto più un procio Intel, a parte 2 proci nel mobile, oggi rimpiazzati da un 2700U.

Non è questione di fanboismo... è mio carattere... se uno mi inc...la, io cambio, se mi trovo bene, rimango. L'ho fatto con la marca di auto e con tante altre cose. Se fregano tutti, vaglio la possibilità di fare a meno di quella cosa. Un esempio, l'Italia è diventata invivibile? OK, mi sono trasferito in Costa d'Avorio... io là lavoro 12 mesi per me, non come in Italia che su 12 mesi solamente 2 sono per me.
Vul09 Agosto 2018, 15:25 #13
Comunque le frequenze non dipendono solo dal processo produttivo eh ma anche dal numero di transistor.

Vedi Fiji e Vega, hanno la stessa identica architettura (stesse rops, cu, ecc) ma Vega ha il 50% di transistor in piu che servono ad alzare i clock (più transistor metti nello stesso nodo più puoi alzare la frequenza abbassando il voltaggio).
paolo.oliva209 Agosto 2018, 15:36 #14
Originariamente inviato da: Vul
Comunque le frequenze non dipendono solo dal processo produttivo eh ma anche dal numero di transistor.

Vedi Fiji e Vega, hanno la stessa identica architettura (stesse rops, cu, ecc) ma Vega ha il 50% di transistor in piu che servono ad alzare i clock (più transistor metti nello stesso nodo più puoi alzare la frequenza abbassando il voltaggio).


Per la frequenza incidono molti fattori... Ad esempio il clock lo si può alzare anche su un PP mediocre, a patto di aumentare i layer.

Secondo me è quanto ha fatto Intel... cioè, che il 14nm Intel sia il migliore, è fuori discussione, ma secondo me le ultime release hanno frequenze alte più per un aumento dei layer che per affinamento processo.

In fin dei conti, l'offerta Intel 8700K a scendere, non ha alcun problema in sè di prestazione a core, anzi, sarebbe pure più competitiva, ma quello che Intel paga è il prezzo.
Prendi un 8700K, lo prezzi a 200€ e da domani le vendite Intel vanno a iosa.
Ha poco senso spendere per affinare il PP e realizzare una nuova maschera su un cambio procio che cambia più nel nome che nella sostanza.
OttoVon09 Agosto 2018, 15:51 #15
Non che intel avesse bisogno di farsi concorrenza interna in epoca pre-Ryzen.

Basta cacciare fuori dal cassetto il fascicolo "concorrenza sleale"... vi coprite di ridicolo. IBM ha venduto calcolatori ai nazisti, boicottiamola?

Infine, voi che con il pc ci giocate, cosa ve ne fate di 16-32-64 core?
Già con una 1070 e un 4690k faccio girare due giochi senza problemi.

Non sarebbe meglio avere max 8 core che scaldano una miseria senza far intevenire(comprare) Noctua o Silver arrow?

Oggi comprerei una cpu amd? Si anche per il supporto della mobo.
paolo.oliva209 Agosto 2018, 16:40 #16
Originariamente inviato da: OttoVon
Non che intel avesse bisogno di farsi concorrenza interna in epoca pre-Ryzen.

Basta cacciare fuori dal cassetto il fascicolo "concorrenza sleale"... vi coprite di ridicolo. IBM ha venduto calcolatori ai nazisti, boicottiamola?


Sono 2 cose differenti.

Se IBM ha venduto i PC ai nazisti, poco mi importa (egoisticamente non sono parte in causa) come non lo sarei se Intel avesse dovuto pagare 1 miliardo e 500 milioni di $ (mi sembra) ad AMD perchè ha fatto concorrenza sleale e la cosa chiusa lì.
Il problema è che mettendo in crisi economicamente AMD, AMD non ha avuto le forse di controbattere e con tutta probabilità la superiorità di Intel sul silicio è una diretta conseguenza, nel senso che riuscendo ad acquisire sopra il 95% del mercato PC, poteva attingere su una liquidità che di fatto le ha concesso di investire somme enormi sul silicio.

Se poi Intel a fronte di questo ha potuto prezzare un X4 a 400€, un X8 a 1200€ ed un X10 a 1700€, cacchio, questo interessa pure a noi, perchè Intel ha pagato AMD, ma non noi che per 10 anni gli abbiamo strapagato i proci.

-----
Il discorso di AMD e della sua posizione a posteriori per me è una diretta conseguenza.
Non credo sia una misura corretta confrontare una ditta (Intel) in grado di realizzare una architettura ma di fatto, essendo proprietaria di FAB, realizzare un silicio su misura della sua architettura, cosa che AMD non può fare, cioè, TSMC, GF, hanno il loro PP silicio che possono offrire ad AMD e sul quale al limite finalizzare un PP, ma da scordarsi un'evoluzione di 5-6 PP come Intel ha fatto sul 14nm, con un totale di varianti come sarebbe intuibile tra il PP per un X4 (massima frequenza a scapito dei consumi) e quello per un X28 (minimi consumi).
Il "trucco" del die unico di AMD è dovuto anche a questo... perchè GF per fare svariati affinamenti di PP, avrebbe aumentato il costo di produzione a die. Ora che i dindi AMD li ha fatti, si può permettere di "lavorare" con TSMC per gli Epyc (probabilmente il 7nm TSMC è più parco nei consumi) e GF (più idoneo alla massima frequenza).
-----

Ora, se Intel si trova indietro ad AMD sia dal punto di vista architetturale che sul silicio, cosa dovremmo fare noi? Aiutarla comprandogli i proci?

Infine, voi che con il pc ci giocate, cosa ve ne fate di 16-32-64 core?
Già con una 1070 e un 4690k faccio girare due giochi senza problemi.
Non sarebbe meglio avere max 8 core che scaldano una miseria senza far intevenire(comprare) Noctua o Silver arrow?
Oggi comprerei una cpu amd? Si anche per il supporto della mobo.


Il discorso io lo farei in questo modo:

Io non mi compro un 2950X X16 se riesco a fare le stesse cose con un 2700X X8 che me ne costa 300€.
Però non andrei a comprare un X6 a 350€ (8700K) se AMD mi da un X8 (2700X) pagandolo 50€ in meno.
Perchè dovrei spendere di più per avere di meno? Al limite, se proprio ti fa strano avere 2 core in più, prenderei un 2600X a 200€ al posto dell'8700K a 350€.

Poi per me è abbastanza "facile" la scelta... a parità di prezzo/prestazioni, al limite avrei una preferenza per questa o quella ditta... ma a fronte di un prezzo/prestazioni nettamente superiore di Intel (cacchio, un X32 costa meno di un X18, un X16 meno di un X10 e un X12 meno di un X8), la scelta è ovvio che ricada su AMD, ma nemmeno in discesa, in caduta libera.
Mister D09 Agosto 2018, 17:49 #17
Originariamente inviato da: Vul
Intel oramai è cotta a livello server e a livello di processo produttivo.

Fino al 2022 non ha alcun modo di competere ne a livello performance ne a livello prezzo con Epyc.

Quando Intel avrà pronto Ice Lake (forse in grado di competere con Rome di AMD) AMD avrà già Milan.

In parole povere parliamo di server all'incirca 30% più veloci e che costano il 70% in meno. Ah, e consumano anche meno. C'è anche il discorso PCI lanes e quantità di ram, anche queste a vantaggio di AMD.

Con questo non voglio dire che AMD vincerà il mercato server, per una serie di fondamentali motivi:

-AMD non è certificata VMWare e altre applicazioni fondamentali, le certificazioni potrebbero arrivare, ma ancora non ci sono

-Non puoi estendere un rack Intel con cpu AMD, le cpu devono essere dello stesso vendor. Ergo AMD è una soluzione solo per nuovi datacenter, ma non datacenter da upgradare.

-Intel userà tutte le sue tattiche e rebate vari per tenersi i clienti

AMD rosicchierà % notevoli ad Intel, ma per vedere cambiamenti molto netti ci vorranno tanti anni. AMD ha già avuto server più performanti ed economici di intel nel 2003, ma il mercato non è cambiato molto a vantaggio di AMD.


Sei sicuro di questo?
Da qua non sembra proprio:
https://www.vmware.com/resources/co...24&vcl=true
Noi al lavoro abbiamo una netapp con Esix 6.5 con due server HP proliant gen 8 (mi pare) con doppio xeon bdw e a vedere qua sopra potrei decidere di cambiare prendendo questi:
https://www.hpe.com/us/en/product-c...1010268408.html
E il sistema girerebbe lo stesso
Scarfatio09 Agosto 2018, 20:58 #18
Originariamente inviato da: paolo.oliva2
Non ho mai avuto intenzione di regalare i miei soldi . Non avevo/ho i K di Intel, ma gli X di AMD, anche era BD.

Avevo un negozio dove assemblavo i computer, fin dall'epoca degli 8088. Dopo gli MMX (validissimi, di Intel) ho sempre commercializzato AMD, Intel solo su ordinazione.
Il motivo è stato il bug dei Pentium 90-100 e 120, che Intel li aveva si sostituiti gratis, ma io sono dovuto andare a mie spese dai miei clienti per smontare il vecchio e montarci il nuovo, senza manco un grazie da Intel.
Con AMD ero entrato nel suo circolo di rivenditori, mi riempiva di gadget, mentre avere a che fare con Intel era come telefonare al presidente della repubblica.
Da quel giorno non ho avuto più un procio Intel, a parte 2 proci nel mobile, oggi rimpiazzati da un 2700U.

Non è questione di fanboismo... è mio carattere... se uno mi inc...la, io cambio, se mi trovo bene, rimango. L'ho fatto con la marca di auto e con tante altre cose. Se fregano tutti, vaglio la possibilità di fare a meno di quella cosa. Un esempio, l'Italia è diventata invivibile? OK, mi sono trasferito in Costa d'Avorio... io là lavoro 12 mesi per me, non come in Italia che su 12 mesi solamente 2 sono per me.


Mi bastava che scrivessi NO. Sinceramente puoi farci anche un libro della tua vita ma è leggermente OT
OttoVon10 Agosto 2018, 03:06 #19
Originariamente inviato da: paolo.oliva2
Sono 2 cose differenti.


Ora, se Intel si trova indietro ad AMD sia dal punto di vista architetturale che sul silicio, cosa dovremmo fare noi? Aiutarla comprandogli i proci?

Io non mi compro un 2950X X16 se riesco a fare le stesse cose con un 2700X X8 che me ne costa 300€.
Però non andrei a comprare un X6 a 350€ (8700K) se AMD mi da un X8 (2700X) pagandolo 50€ in meno.
Perchè dovrei spendere di più per avere di meno? Al limite, se proprio ti fa strano avere 2 core in più, prenderei un 2600X a 200€ al posto dell'8700K a 350€.


Non mi segui ed io sono stato, volutamente, poco specifico... preferirei che amd proponesse, nel prossimo futuro, cpu 8 core come base di partenza tra i 100-150 euro.
Certo che se a 300€ na hai 16 e a 600€ 32... tutto molto fico, ma per i giochi ed i programmi di tutti i giorni non servono.
Meglio sfruttare il pp sempre più piccolo per consentire a noi poveri gamers di poter usare case contenuti, senza dover comprare 100€ di dissipatore...
50€ per i non abbienti.
OttoVon10 Agosto 2018, 11:01 #20
attaccarsi ad una slide del 2012...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^