Check Point ha presentato i nuovi gateway della serie 16000 e 26000

Check Point ha presentato i nuovi gateway della serie 16000 e 26000

Le serie di gateway 16000 e 26000 di Check Point sono concepite per l'utilizzo all'interno di grandi imprese e data center. Forniscono un livello di prevenzione Gen V per prevenire cyber attacchi di quinta generazione

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Security
Check Point
 

I cyber attacchi di quinta generazione sono alcune fra le minacce più evolute a disposizione degli hacker. Sono attacchi multivettore condotti su larga scala, mirati a compromettere più componenti della stessa infrastruttura (reti, macchine virtuali, endpoint, cloud) e a eludere i classici firewall. Fra gli esempi più noti citiamo NotPetya e Wannacry. Per bloccare questo tipo di minacce è necessario dotarsi di protezioni adeguate, come le nuove serie di gateway 16000 e 26000 di Check Point Software Technologies

CheckPoint Gateway Series 16000 26000

In cosa si distinguono i gateway di Check Point?

La nuova generazione di gateway 16000 e 26000 integrano le soluzioni Check Point ThreatCloudSandBlastZero-Day Protection per la prevenzione degli attacchi informatici. Supportano connessioni sino a 100 Gbe e garantiscono un throughput massimo di 24 Gbps

Si appoggiano al software R80.30, sempre di Check Point. in grado di proteggere gli utenti in tempo reale evitando il download di file potenzialmente pericolosi. Questi file vengono analizzati e presentati agli utenti una volta ripuliti del contenuto malevolo. R80.30 include nuove tecnologie TLS (Transport Layer Security) che permettono di controllare anche il traffico SSL e sono in grado di rendere vani tentativi le tecniche di attacco come la manipolazione Server Name Indication (SNI).

Ulteriori informazioni sui gateway Check Point sono disponibili a questo indirizzo

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^