Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Graviton3, il nuovo processore Arm di Amazon per le istanze EC2 di AWS

Graviton3, il nuovo processore Arm di Amazon per le istanze EC2 di AWS

Amazon ha annunciato l'anteprima della istanza C7g di AWS basata sui processori proprietari Graviton3. Le nuove CPU assicurano prestazioni generali fino al 25% migliori rispetto alle soluzioni di precedente generazione.

di pubblicata il , alle 15:51 nel canale Device
AWSAmazon
 

Durante l'evento AWS re:Invent 2021, Amazon ha annunciato l'istanza AWS EC2 C7g gestita dai nuovi processori AWS Graviton3. Al momento in preview, in vista di una disponibilità generale tra alcuni mesi, la nuova istanza promette maggiori prestazioni grazie alla terza generazione dei processori proprietari basati su architettura ARM.

Amazon non è entrata nei dettagli, ma ha comunque anticipato prestazioni generali fino al 25% superiori rispetto all'istanza C6g basata su Graviton2, oltre a importanti miglioramenti con carichi di lavoro specifici: si parla di prestazioni raddoppiate con operazioni in virgola mobile di stampo scientifico e crittografico, mentre il passo avanti con operazioni di machine learning è di ben 3 volte, anche grazie al supporto al formato bfloat16.

Amazon ha aggiunto che la nuova istanza supporta le DDR5 per una banda di memoria del 50% superiore e fino a 30 Gbps per quanto riguarda la bandwidth di rete. Sul fronte dei consumi, si parla una riduzione della richiesta fino al 60% a parità di prestazioni rispetto a istanze EC2 comparabili. Ipotizziamo quindi un avanzamento di processo produttivo, ma non solo: probabilmente alla base di Graviton3 ci sono i core Arm Neoverse N2.

Parlando di Neoverse N2, nome in codice Perseus, Arm descrisse un'evoluzione del progetto Neoverse N1 capace di migliorare le prestazioni IPC del 40%, mantenendo invariata la filosofia di progettazione che punta a massimizzare le prestazioni occupando meno area possibile e contenendo al massimo i consumi.

Tra i primi a sperimentare la nuova istanza basata su Graviton3 troviamo Twitter. "Abbiamo testato le nuove istanze C7g basate su Graviton3", ha affermato Nick Tornow, Head of Platform di Twitter. "In una serie di prove rappresentative delle prestazioni dei carichi di lavoro di Twitter, abbiamo riscontrato che le istanze C7g basate su Graviton3 offrono prestazioni superiori del 20%-80% rispetto alle istanze C6g basate su Graviton2, riducendo anche le latenze di coda fino a ben il 35%".

AGGIORNAMENTO

Sono state diffuse alcune informazioni tecniche sulla nuova CPU Graviton3 di Amazon: ci troviamo di fronte a un design basato su 7 chiplet e 55 miliardi di transistor (Graviton2 conta 30 miliardi di dollari): il processore integra 64 core con una frequenza di clock di 2,6 GHz e supporta alla memoria DDR5 con una bandwidth fino a 300 GB/s. Pieno supporto inoltre alle SVE (Scalable Vector Extension) a 256 bit.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^