Hard disk SMR: Western Digital, Seagate e Toshiba mancano di trasparenza. Facciamo il punto

Hard disk SMR: Western Digital, Seagate e Toshiba mancano di trasparenza. Facciamo il punto

Western Digital, Seagate e Toshiba hanno confermato di non aver fornito informazioni veritiere o corrette circa l'impiego della tecnologia SMR nei propri hard disk. Un fatto che portato alcuni utenti ad acquistare prodotti inadatti ad alcuni casi d'uso. Facciamo il punto su cos'è la tecnologia SMR e perché è importante.

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Device
Western DigitalSeagateToshiba
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
piani21 Aprile 2020, 16:02 #11
Originariamente inviato da: F1r3st0rm
secondo me è un comportamento abbastanza scorretto perchè basterebbe indicare la tecnologia di registrazione e tutti i problemi sparirebbero.
Cavolo in WD red per NAS sono anni che li uso li ho usati su NAS da 2 dischi che quindi non metti sotto gruppo di continuità neanche per sbaglio.


Scorretto fino ad un certo punto, WD non è una sprovveduta, probabilmente nei test interni non hanno avuto problemi. Sicuramente i test interni andranno migliorati.

Da quello che ho letto, perchè seguo l'argomento da febbraio, i problemi li stanno avendo i sistemi con file system ZFS, e di conseguenza utenti FreeNas e alcuni Synology.

Sul forum italiano di Qnap, per adesso non c'è alcuna lamentela, ma i sistemi nas-home utilizzano ext4.
[K]iT[o]21 Aprile 2020, 18:28 #12
Un trucchetto semplice per capire se il disco meccanico usa la tecnologia SMR è controllare la presenza del supporto alle istruzioni "TRIM" non necessarie con i classici CMR.
virtualdj21 Aprile 2020, 18:45 #13
Originariamente inviato da: [K]iT[o]
controllare la presenza del supporto alle istruzioni "TRIM"

E come si verifica? Hard Disk Sentinel?
piani21 Aprile 2020, 20:00 #14
Io ho usato CrystalDiskInfo sul WD60EFAX e c'è la funzione trim, peccato che non ho altri dischi meccanici per un confronto, ma mi fido e ringrazio [K]iT[o].
dirac_sea21 Aprile 2020, 21:37 #15
Sono proprio felice... ho ordinato un Toshiba P300 da 4GB che deve ancora arrivarmi e apprendo che ha questo simpatico "bonus"
E nel datasheet relativo all'intera serie P300 nessun accenno al fatto che sia utilizzata la tecnologia SMR.
Dumah Brazorf21 Aprile 2020, 21:54 #16
I miei WD40EFRX non trimmano, as expected.
Busone di Higgs21 Aprile 2020, 23:00 #17
Non sapevo dell'esistenza di queste tecnologia e qualche problema forse l'ho avuto spostando grosse moli di dati usando adattatori usb3;

pensando che fosse un mio cattivo uso dei dischi desktop non previsti per lavorare 24/24 e senza parcheggiare le teste, gli ultimi 2 dischi che ho preso da 4tb erano dischi da sorveglianza, e con questi per ora non ho avuto sorprese; costano qualcosa di piu' ma pur di non avere rogne spendo volentieri quel poco in piu'!

A questo punto vista la notizia mi viene il dubbio che fosse questa la differenza fra i dischi da sorveglianza stabili e abili a lavorare senza sosta (quindi per forza cmr) e i 2 precedenti che mi hanno fatto gli scherzacci e che sto usando ora come archivio.
CYRANO22 Aprile 2020, 08:19 #18
Ho controllato, per fortuna che i miei 3 Wd red sono tutti EFRX



Clmslmlmnskslkss
piani22 Aprile 2020, 08:41 #19
Ancora una notizia sull'argomento:
https://www.techpowerup.com/266101/...-pro-or-wd-gold
piwi22 Aprile 2020, 18:50 #20
Sempre belle notizie. Nel PC che utilizzo per archiviazione - potrei dire NAS perchè è collegato in LAN e controllato da remoto, ma lo accendo occasionalmente - c'è, tra gli altri dischi, un WD-RED EFAX 6 TBytes. L'avevo acquistato per un RAID-0 sul mio desktop, ma le altre unità prese contemporaneamente non hanno funzionato - forse, tengo a precisare, per colpa del mio hardware - quindi ho "dirottato" lì il WD-RED. Potrei dire anche ... meglio così, sapendo questa cosa.

Questo il risultato di un rapido benchmark.

Link ad immagine (click per visualizzarla)

La velocità di copia da altra unità verso questa per un file di oltre 20 GBytes è di circa 130 GBytes/sec.

La scheda madre ha un controller SATA-II.

La domanda è ... è sicuro arrestare il sistema subito dopo un'operazione di copia ? Di solito spengo il PC, lasciando qualche secondo per scaricare un'eventuale cache. Adesso, per evitare guai, quanto tempo devo lasciar passare ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^