Fattura elettronica: spostato al 2021 l'obbligo di adeguarsi alle nuove specifiche tecniche del formato XML

Fattura elettronica: spostato al 2021 l'obbligo di adeguarsi alle nuove specifiche tecniche del formato XML

L'adozione del nuovo tracciato XML sarebbe dovuto diventare obbligatoria a partire dal primo ottobre 2020, ma a causa dell'emergenza sanitaria il termine è stato spostato al 1° gennaio 2021. Le specifiche sono state aggiornate alla versione 1.6.1

di pubblicata il , alle 12:21 nel canale Innovazione
Fattura Elettronica
 

Come avevamo indicato su Edge9, a partire dal 4 maggio sarebbe stato attivo il nuovo tracciato XML per le fatture elettroniche, che sarebbe poi diventato obbligatorio a partire dal 1° ottobre. Il provvedimento del 20 aprile dell'Agenzia delle Entrate ha cambiato nuovamente le carte in tavola, rimandando l'adozione obbligatoria al 2021 e aggiornando ulteriormente le specifiche, che passano alla versione 1.6.1

Il nuovo tracciato XML per le fatture elettroniche debutterà a ottobre e sarà obbligatorio a partire dal 1° gennaio 2021

"In considerazione dell’attuale situazione emergenziale dovuta alla crisi epidemiologica COVID-19 e recependo anche le istanze degli operatori e delle associazioni di categoria, con il presente provvedimento sono modificati i termini di utilizzo della nuova versione delle specifiche tecniche della fatturazione elettronica", si legge nel provvedimento dell'Agenzia delle Entrate pubblicato il 20 aprile. 

Concretamente, il nuovo tracciato XML potrà essere utilizzato a partire dal 1° ottobre 2020, ma sino al 31 dicembre il Sistema di Interscambio continuerà ad accettare anche le attuali fatture elettroniche, basate sulla versione 1.5 delle specifiche tecniche. 

Dal 1° gennaio 2021, invece, tutti dovranno adeguarsi alle nuove specifiche che rispetto a quanto indicato nel provvedimento direttoriale n. 99922 del 28 febbraio, sono state ulteriormente modificate, passando alla versione 1.6.1.

Tracciato XML 1.6.1: ecco le novità

Agenzia_Entrate_loho

Nel provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 20 aprile  viene specificato che "Nel recepire le istanze degli operatori e delle associazioni di categoria, nella nuova versione delle specifiche tecniche relative alle fatture elettroniche e note di variazione sono state aggiornate le date di fine validità per taluni codici e modificata la data di entrata in vigore di taluni controlli".

I dettagli di queste modifiche sono indicati nel dettaglio nell'allegato A al provvedimento. Le variazioni sono relative ai codici 00445 e 00448.

Codice 00445
Descrizione in caso di fatture ordinarie: non è più ammesso il valore generico N2, N3 o N6 come codice natura dell’operazione
Descrizione in caso di fatture semplificate: non è più ammesso il valore generico N2 o N3 come codice natura dell’operazione (a partire dal primo gennaio 2021 non è più consentito utilizzare i codici natura ‘padre’ ma solo quelli di dettaglio, laddove previsti; in particolare per le fatture ordinarie non sono più utilizzabili i codici N2, N3 e N6, mente per quelle semplificate non sono più utilizzabili i codici N2 e N3).

Codice 00448:
Non è più ammesso il valore generico N2, N3 o N6 come codice natura dell’operazione (a partire dal primo gennaio 2021 non è più consentito utilizzare i codici natura ‘padre’ ma solo quelli di dettaglio, laddove previsti; in particolare non sono più utilizzabili i codici N2, N3 e N6).

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^