La soluzioni edge di IBM a supporto della Mayflower, la prima nave al mondo senza equipaggio

La soluzioni edge di IBM a supporto della Mayflower, la prima nave al mondo senza equipaggio

Il concetto di edge computing sta aprendo nuovi scenari, consentendo di elaborare i dati dove è più conveniente farlo, anche dove la rete non arriva. Ne è un esempio Mayflower, la prima nave prima di equipaggio che ha come capitano una AI

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Edge
IBMintelligenza artificiale
 

Il settore dell'edge computing sta crescendo rapidamente, praticamente in parallelo al 5G, che abiliterà nuovi scenari di utilizzo, consentendo alle aziende di spostare i carichi di lavoro dove è più conveniente farlo, per questioni di lag o di comodità. A oggi, la maggior parte delle imprese affidano i loro workload ai data center o al cloud, ma questo comporta due svantaggi: da un lato il lag, che per certi tipi di applicazioni, pensiamo per esempio all'automazione industriale, dall'altro la necessità di spostare enormi quantità di dati avanti e indietro per la rete. Un approccio poco efficiente, che l'edge punta a migliorare. 

IDC: 5G ed edge sta cambiando l'industria, 

Durante una delle sessioni del Think 2000 di IBM, che inevitabilmente si è svolto in maniera virtuale, Gabriele Roberti, Research Manager, European Industry Solutions, Customer Insights & Analysis di IDC, ha sottolineato che anche l'IoT sia uno dei principali driver per l'edge, una tecnologia che attualmente è utilizzata prevalentemente da aziende di tipo enterprise, che la stanno estendendo ai loro sedi remote, in particolare, nel settore retail. Lavorare i dati dei clienti dove questi si trovano è importante sia per quanto riguarda la velocità di elaborazione, sia dal punto di vista normativo: pensiamo per esempio a una multinazionale che ha dei negozi anche in Europa e che, di conseguenza, deve trattare questi dati sul territorio europeo.

Il fatto che l'edge sia adottato prevalentemente dalle grandi aziende, spiega Roberti, è in dovuto alla sua complessità: implementare simili architetture richiede molte competenze e delle partnership efficaci, che siano in grado di offrire i giusti strumenti e le piattaforme che gestiscono la complessità. 

Ne è un esempio il progetto MAS, Mayflower Autonomous Ship, una nave a guida autonoma, totalmente priva di equipaggio e controllata da un capitano virtuale: da un'intelligenza artificiale.  

La Mayflower torna a solcare i mari, ma stavolta senza equipaggio

Nel 1640 la Mayflower ha trasportato i famosi padri pellegrini da Plymouth, nel Regno Unito, agli Stati Uniti. Sono passati 400 anni e, per commemorare l'evento Promare vuole ripetere la traversata, ma introducendo una differenza da non poco: al posto dei padri pellegrini, sulla nave troveranno posto solo dispositivi elettronici. Una nave autonoma, insomma, guidata da un AI Captain, un capitano sotto forma di un'intelligenza artificiale. Il principale partner di questo ambizioso progetto è stato IBM, che negli ultimi 2 anni ha supportato Promare con le sue tecnologie, fondamentali per il training delle AI e per implementare la necessaria infrastruttura edge

Fatta esclusione per i porti, dove per motivi soprattutto legali la nuova Mayflower viene comandata da remoto sino al mare aperto da persone in carne e ossa, tutto il resto del tragitto è gestito da computer. Computer che, ovviamente, non possono appoggiarsi a data center remoti: in mare aperto non c'è connettività, fatta esclusione per quella satellitare, che però è lenta e inaffidabile per questo tipo di servizi. Tutto si deve quindi basare su server edge, che si occupano di gestire la cartografia, analizzare le condizioni meteo, gestire le videocamere ed espletare tutte quelle funzioni necessarie al corretto funzionamento della nave e allo svolgimento delle attività di ricerca scientifica per le quali è progettata. 

MAS_Mayflower

"Mayflower è il dispositivo edge definitivo", ha affermato con orgoglio Don Scott, Director of Engineering di Submergence Group e CTO di MarineAi, mentre spiegava l'importanza della partnership con IBM, che ha fornito le tecnologie edge per la gestione della complessa AI e per la computer vision, fondamentale per permettere alla Mayflower di muoversi in autonomia. 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^