Decreto Sostegni: nuovi aiuti a partite IVA e imprese ad aprile

Decreto Sostegni: nuovi aiuti a partite IVA e imprese ad aprile

Il decreto Sostegni si avvicina all'approvazione da parte del Consiglio dei Ministri: si tratta di una misura che mira ad aiutare imprese e partite IVA colpite dalle chiusure, con aiuti anche per gli autonomi e gli stagionali

di pubblicata il , alle 20:51 nel canale Innovazione
Contributi imprese
 

Il Governo si appresta a varare una nuova misura per sostenere l'economia e, in particolare, le aziende e i professionisti. Il cosiddetto decreto Sostegni, che arriverà al vaglio del Consiglio dei Ministri nella giornata odierna, si prefigge l'obiettivo di rinnovare i ristori per imprese e professionisti allargando la platea degli aventi diritto rispetto alle misure precedenti.

Decreto Sostegni: nuovi contributi a fondo perduto per aiutare partite IVA e imprese

Decreto Sostegni

Il cardine attorno a cui ruota tutto il decreto sono i contributi a fondo perduto per partite IVA e imprese, che il Governo intende elargire a una platea più ampia rispetto a quella delle misure precedenti come Risotri Cinque. Nello specifico, gli indennizzi previsti sono così strutturati:

  • 60% delle perdite per le partite IVA (professionisti e aziende) con un fatturato fino a 100mila euro;
  • 50% tra 100mila e 400mila euro;
  • 40% tra 400mila euro e 1 milione di euro;
  • 30% tra 1 e 5 milioni di euro;
  • 20% tra 5 e 10 milioni.

Viene dunque spostata verso l'alto l'asticella per poter godere dei ristori, così da arrivare a coprire una fascia più elevata delle realtà danneggiate dalla crisi. I ristori andranno da un minimo di 1.000€ a un massimo di 150.000€. A farsi notare è soprattutto l'approccio nel calcolo degli indennizzi, che va da uno "a pioggia" a uno in cui vengono erogati fondi in base alle perdite effettivamente sostenute.

L'intento del Governo sembra essere quello di erogare le somme entro la fine di aprile tramite l'INPS con accredito diretto sui conti correnti dei beneficiari, che potrebbero essere circa 3 milioni di persone.

Tra le altre misure, poi, sono presenti anche 1,5 miliardi per ridurre i contributi dovuti dagli autonomi e aiuti una tantum per i lavoratori stagionali: saranno 800€ al mese per tre mesi, per un totale di 2.400€.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Saturn19 Marzo 2021, 21:24 #1
Sarebbe anche ora di dare un taglio a queste chiusure selvagge...tanto la gente (purtroppo) si assembra comunque e organizza quello che gli pare a casa. Dai festini a qualunque altro genere di attività. Basta leggere un giornale per aver conferma di quanto scrivo.

Ma non sarebbe meglio - con forti misure di controllo - riaprire bar, ristoranti, palestre, piscine, cinema, etc. dove almeno si possa tener traccia di chi entra e chi esce invece di continuare a far sprofondare l'Italia nel baratro ?

Ripeto ora è TUTTO CHIUSO, 3/4 dell'Italia è in zona rossa da settimane e la situazione è addirittura peggiorata. Sarà forse che il covid si prende meglio quando si tutti accalcati in un mezzo pubblico piuttosto che in un ristorante belli distanziati...

Vabbè non sono certo un virologo, ne' altro...speriamo che con questa benedetta vaccinazione si esca dal tunnel...le attività DEVONO LAVORARE, non si possono mandar avanti solo a sostegni...io la vedo tetra...la situazione non reggerà ancora a lungo.
Dotto Raus20 Marzo 2021, 00:54 #2
Originariamente inviato da: Saturn
Sarebbe anche ora di dare un taglio a queste chiusure selvagge...tanto la gente (purtroppo) si assembra comunque e organizza quello che gli pare a casa. Dai festini a qualunque altro genere di attività. Basta leggere un giornale per aver conferma di quanto scrivo.

Ma non sarebbe meglio - con forti misure di controllo - riaprire bar, ristoranti, palestre, piscine, cinema, etc. dove almeno si possa tener traccia di chi entra e chi esce invece di continuare a far sprofondare l'Italia nel baratro ?

Ripeto ora è TUTTO CHIUSO, 3/4 dell'Italia è in zona rossa da settimane e la situazione è addirittura peggiorata. Sarà forse che il covid si prende meglio quando si tutti accalcati in un mezzo pubblico piuttosto che in un ristorante belli distanziati...

Vabbè non sono certo un virologo, ne' altro...speriamo che con questa benedetta vaccinazione si esca dal tunnel...le attività DEVONO LAVORARE, non si possono mandar avanti solo a sostegni...io la vedo tetra...la situazione non reggerà ancora a lungo.


Ma che i contagi peggiorino non mi sembra nulla di anormale. Già l'anno scorso mi ero lamentato che qui nella mia città (Torino) durante i lockdown la gente se ne sbatteva le balle ed erano tutti in giro. E a distanza di un anno non è cambiato nulla. Io abito a due passi da un parco ed è stapieno e controlli 0. Sono d'accordo con te che se il lockdown deve essere questo tanto vale riaprire tutto che almeno i negozianti non finiscono con il culo per terra.

Finite poi queste prime due settimane di lockdown sicuramente lo prolungheranno visto che non cabierà un c***o e a sto punto i negozianti, ristoratori ecc dovrebbero anche incazzarsi con sta gente menefreghista oltre che con il governo, amministrazioni locali ecc che non riescono nemmeno a controllare che le disposizioni vengano rispettate.
mmorselli20 Marzo 2021, 03:33 #3
Originariamente inviato da: Saturn
Sarebbe anche ora di dare un taglio a queste chiusure selvagge...tanto la gente (purtroppo) si assembra comunque e organizza quello che gli pare a casa.


Questo è quello che otteniamo con il lockdown. Pensa come sarebbe senza.

Da un anno a questa parte quello che si cerca è trovare l'equilibrio tra libertà delle persone, attività commerciali e sostenibilità delle strutture ospedaliere, con la priorità ovviamente su queste ultime, perché niente è più terribile di morire perché la sanità del tuo paese non ti ha potuto accogliere. In questo momento questo equilibrio c'è, per cui il lockdown, ma senza le ronde, funziona.


Ma non sarebbe meglio - con forti misure di controllo - riaprire bar, ristoranti, palestre, piscine, cinema, etc. dove almeno si possa tener traccia di chi entra e chi esce invece di continuare a far sprofondare l'Italia nel baratro ?


Il problema grosso sono le attività non individuali. Come fai a garantire la sicurezza in un ristorante? Puoi separare i tavoli tra di loro, ma cosa avviene nel singolo tavolo? Persone non conviventi che si uniscono senza distanza di sicurezza e senza mascherina, che passano la serata con la bocca aperta. Non è il massimo. E i bar? Convinci una persona a seguire le norme dopo il quarto calice di vino. In palestra fai una lista di attività permesse e di attività vietate? Pesi no, immagina di passare di fianco a uno che sta letteralmente sputando l'anima in uno squat da 200 chili, che urla per ribadire la sua virilità. E negli spogliatoi? Nelle docce? Tutte quelle zone create in piccoli spazi che devi usare per forza?

Sarà forse che il covid si prende meglio quando si tutti accalcati in un mezzo pubblico piuttosto che in un ristorante belli distanziati...


Però il mezzo pubblico per tanti è irrinunciabile, il ristorante no. Chi in questo periodo usa i mezzi pubblici è sicuramente qualcuno che non può farne a meno, non un ecologista.


speriamo che con questa benedetta vaccinazione si esca dal tunnel...


Non è una speranza, in UK hanno vaccinato metà della popolazione totale, e sono passati dai 1500 morti al giorno di Gennaio a meno di 100. Noi stiamo sui 400.
the_joe20 Marzo 2021, 04:35 #4
E anche stavolta il regalo agli evasori è servito in un piatto d'argento.
Ditemi il motivo per cui chi ha sempre pagato tutto non dovrebbe sentirsi preso in giro e soprattutto dovrebbe avere voglia di pagare ancora.
mmorselli20 Marzo 2021, 05:05 #5
Originariamente inviato da: the_joe
Ditemi il motivo per cui chi ha sempre pagato tutto non dovrebbe sentirsi preso in giro e soprattutto dovrebbe avere voglia di pagare ancora.


Uno valido è vivere sereni senza l'ansia che blocchino conti e pignorino beni. Io ne conosco che pur non evadendo le tasse, semplicemente non le pagano dopo aver fatto dichiarazioni più o meno regolari (legalmente non sei un evasore, hai solo un debito con il fisco). Non sono proprietari di nulla, intestano l'auto ai genitori, sul conto mettono i soldi solo un attimo prima di fare i bonifici... Nelle rottamazioni renziane e nelle paci fiscali salviniane ci speri, ma nessuno te li può garantire.

Io ad una vita fatta di serenità e di comodità do un prezzo alto. Tanto sono un nerd, le cose che mi fanno felice nella vita costano molto se viste con gli occhi di un 15 enne, ma poco se viste con quelle di un 50 enne appassionato di Rolex e abiti griffati, per cui anche con due soldi in più in tasca la mia vita cambierebbe molto poco.
the_joe20 Marzo 2021, 06:15 #6
Originariamente inviato da: mmorselli
Uno valido è vivere sereni senza l'ansia che blocchino conti e pignorino beni. Io ne conosco che pur non evadendo le tasse, semplicemente non le pagano dopo aver fatto dichiarazioni più o meno regolari (legalmente non sei un evasore, hai solo un debito con il fisco). Non sono proprietari di nulla, intestano l'auto ai genitori, sul conto mettono i soldi solo un attimo prima di fare i bonifici... Nelle rottamazioni renziane e nelle paci fiscali salviniane ci speri, ma nessuno te li può garantire.

Io ad una vita fatta di serenità e di comodità do un prezzo alto. Tanto sono un nerd, le cose che mi fanno felice nella vita costano molto se viste con gli occhi di un 15 enne, ma poco se viste con quelle di un 50 enne appassionato di Rolex e abiti griffati, per cui anche con due soldi in più in tasca la mia vita cambierebbe molto poco.

È soprattutto un fatto di giustizia, come hai detto ci sono persone che sguazzano nella fanghiglia dell'illegalità e sono intoccabili e anzi godono di condoni, poi ci sono gli onesti su cui il sistema si accanisce regolarmente mettendo mille bastoni fra le ruote, e regolarmente chi ha p.iva è considerato ladro e evasore. Della serie becchi e bastonati.
Mparlav20 Marzo 2021, 09:44 #7
Il problema è che nel DL Sostegni, su quei 5000 euro lordi di cartelle esattoriali da "rottamare" (diciamo la metà è il debito netto), rientrano tantissime multe stradali, ICI, IMU, TARI mai pagate, di soggetti che potrebbero ancora farlo.

Comunque l'averlo limitato dopo il Consiglio dei Ministri alle cartelle ante 2010 e redditi IRPEF sotto i 30.000 euro, è meglio di quanto si era visto nella bozza di qualche giorno fa' (senza limiti IRPEF ed ante 2015).

In ogni caso sarebbe stato giusto limitarsi alle cartelle [U]davvero[/U] inesigibili (deceduti o falliti).

Per gli aiuti alle imprese e partite IVA, hanno detto 8 aprile in poi, ma la nuova piattaforma per fare la richiesta non è stata ancora approntata.
Notturnia21 Marzo 2021, 23:14 #8
Sempre e comunque agevolare i ladri e punire gli onesti..
bravo nuovo governo.. manteniamo lo stile del passato.. diamo,soldi a chi l’anno scorso ha distolto pagamenti lavorando in nero e poi non andiamo a cercare gli evasori ma colpiamo chi ha perso il 25% e vede che uno che aveva perso il 30% adesso recupera il 15% e torna a-15% mentre tu resti a -25%.. bravi..
Darkon22 Marzo 2021, 09:18 #9
La rottamazione così come la prescrizione delle cartelle esattoriali è SEMPRE sbagliata.

Preso atto che a quel livello è riconosciuto ufficialmente che dovevi pagare e quindi non è un ipotetico debito ma un debito certo rottamarlo è come sputare in faccia a tutti quei cittadini dagli imprenditori ai dipendenti, dai ricchi ai poveri che magari hanno rinunciato a comprarsi qualcosa per pagare tutto puntuale.

Ancora una volta si da una mano ai furbetti e chi ha sempre pagato puntuale viene lasciato al palo.

Così come la stupidaggine di dire "chi ha redditi fino a 30.000€": in pratica mi dici che gli rottami la cartella a uno che magari risulta entro 30.000€ perché non dichiara correttamente i redditi e ha usufruito di chissà quante altre agevolazioni con ISEE e altre cose indegne del genere e ora ha pure l'abbuono di tutto.


Uno stato serio fa giustizia sociale anche se non soprattutto pretendendo i pagamenti da TUTTI senza se e senza ma. Una impresa che paga tutto non può e non deve avere concorrenza sleale da gente che non paga sistematicamente e poi ha pure la cancellazione della cartella.

Più che l'ennesimo condono ripristinerei i debiti come reato penale.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^