Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

IonQ Aria è disponibile su Azure Quantum Platform. Siglato anche un accordo con Airbus per l'uso dei computer quantistici

IonQ Aria è disponibile su Azure Quantum Platform. Siglato anche un accordo con Airbus per l'uso dei computer quantistici

IonQ annuncia la disponibilità pubblica di Aria, il suo computer quantistico, tramite Azure Quantum Platform. Arriva anche un accordo di collaborazione con Airbus, che userà i computer quantistici di IonQ per simulazioni e ottimizzazione

di pubblicata il , alle 14:31 nel canale Innovazione
IonQComputer Quantistico
 

IonQ ha annunciato la disponibilità di Aria, il suo nuovo computer quantistico, tramite Azure Quantum Platform. Si tratta di una notizia rilevante non solo perché spinge un po' più in alto l'asticella delle prestazioni, ma anche perché in questo modo IonQ smentisce il rapporto di Scorpion Capital che aveva generato tanto rumore nel mondo dei computer quantistici. IonQ ha altresì annunciato l'avvio di una collaborazione con Airbus, volta a esplorare l'uso dei computer quantistici in ambito aerospaziale.

IonQ Aria disponibile tramite Azure Quantum Platform

IonQ Aria, che prometteva all'annuncio di mettere a disposizione 32 qubit ad altissima fedeltà, è sbarcato in via esclusiva su Azure Quantum Platform. I qubit effettivamente a disposizione dei programmatori sono in realtà 23 al momento, dunque non c'è ancora la disponibilità di tutta la capacità di calcolo potenziale del dispositivo.

È però un traguardo comunque importante, e non solo per IonQ, perché Aria usa le trappole ioniche per creare i propri qubit fisici e offre dunque un livello di fedeltà (ovvero di assenza degli errori) molto elevato, più di quello dei concorrenti che usano superconduttori come IBM e Google. Ciò apre a calcoli più complessi e a risultati di qualità migliore rispetto al passato.

Secondo IonQ, la disponibilità pubblica di Aria consentirà di accelerare lo sviluppo di algoritmi e simulazioni in grado di offrire risultati superiori rispetto alla precedente generazione di computer quantistici.

IonQ ed Airbus collaborano per usare i computer quantistici nel settore aerospaziale

Il secondo annuncio fatto da IonQ riguarda un nuovo accordo di collaborazione siglato con Airbus. IonQ ha recentemente stabilito le prime sedi europee e sta avviando diverse collaborazioni con realtà pubbliche e private nel Vecchio Continente. La collaborazione con Airbus ruota intorno a un progetto denominato "Quantum Aircraft Loading Optimization & Quantum Machine Learning" ("ottimizzazione quantistica del carico degli aerei e machine learning quantistico"), che ha l'obiettivo di studiare per 12 mesi come i computer quantistici possono aiutare nel modellare e ottimizzare le operazioni di carico degli aerei cargo.

Tali ottimizzazioni porterebbero a una migliore distribuzione del carico e, di conseguenza, a condizioni di volo migliori. Airbus ha affermato che conta di usare la tecnologia quantistica per ottimizzare anche altre aree, come i consumi di carburante, l'aerodinamica e le traiettorie.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo19 Agosto 2022, 15:00 #1
sembra il nome di un purificatore

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^