Microsoft punta ad accelerare la trasformazione digitale dell'Italia con un investimento da 1,5 miliardi di dollari

Microsoft punta ad accelerare la trasformazione digitale dell'Italia con un investimento da 1,5 miliardi di dollari

Con il piano Ambizione Italia #DigitalRestart, Microsoft punta 1,5 miliardi di dollari sull'Italia e apre la prima Regione Data Center nel Paese. Il progetto porterà 10.000 nuove opportunità di lavoro e 9 miliardi di dollari di indotto in 5 anni

di , Vittorio Manti pubblicata il , alle 17:41 nel canale Innovazione
Microsoft
 

Il progetto Ambizione Italia lanciato da Microsoft nel 2018 è stato ulteriormente esteso con un nuovo piano di investimenti: Ambizione Italia #DigitalRestart. Questa volta Microsoft ha investito ben 1,5 miliardi di dollari nel nostro paese, puntando a creare 10.000 nuove opportunità di lavoro entro la fine del 2024 a generare un indotto di 9 miliardi di dollari

Ambizione Italia DigitalRestart

Ambizione Italia #DigitalRestart: tutto ruota attorno alla Regione Data Center di Milano

Al centro del nuovo piano di investimenti c'è la nuova Regione Data Center di Milano, che estende ulteriormente l'accesso ai servizi cloud della piattaforma Azure. Oltre ai servizi, Microsoft punta molto sulla formazione e nei prossimi 3 anni l'azienda prevede di offrire formazione a 1,5 milioni di persone, fra cui studenti, professionisti e anche disoccupati. Oltre a questo, Microsoft ha aperto una partnership con Fondazione Mondo Digitale per offrire competenze digitali e sull'AI alle scuole di ogni grado

Non verranno trascurate le aziende, e a tal proposito verrà creata un Advisory Board per Ambizione Italia #DigitalRestart, che lavorerà insieme ai CEO delle più importanti realtà italiane per identificare le priorità nazionali, condividendo best practice ed expertise verticali.

Il progetto è basato su 5 punti strategici

  1. Ridurre lo skill gap (formando 1,5 milioni di persone in 3 anni)
  2. Alleanza per lo smart working
  3. AI Hub
  4. Piano PMI
  5. Alleanza per la sostenibilità 

DigitalRestart_Presentazione

"Dobbiamo indirizzare il Paese verso la trasformazione digitale e tecnologica attraverso tre sfide, che riguardano la digitalizzazione, l’innovazione e lo sviluppo etico e sostenibile" - ha dichiarato il Ministro per l'Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione Paola Pisano - "Le tecnologie legate all'Intelligenza Artificiale sono una vera e propria rivoluzione che abbiamo a portata di mano e su cui, come Paese, non solo non dobbiamo restare indietro, ma abbiamo il dovere di investire e giocare un ruolo da protagonisti. Significa progettare, sviluppare e sperimentare soluzioni di Intelligenza Artificiale, applicarle ai procedimenti amministrativi e ai processi produttivi, per poterne valutare l’impatto e le ricadute".

Microsoft rinnova la partnership con Poste Italiane

Microsoft e Poste Italiane hanno rinnovato la partnership già esistente. Anche in questo caso, l'obiettivo congiunto è quello di spingere l'adozione del cloud e in questa ottica verrà lanciato un piano congiunto per sviluppare una nuova serie di servizi in grado di per soddisfare le esigenze digitali emergenti delle aziende italiane e del settore pubblico. Fra questi è presente anche un progetto di digital skilling dedicato proprio ai dipendenti di Poste Italiane.

"Con questo nuovo accordo intendiamo giocare un ruolo molto importante nella trasformazione digitale dell’Italia e nel futuro sviluppo del Paese" - spiega Matteo Del Fante, Amministratore Delegato di Poste Italiane - "La rinnovata collaborazione con Microsoft si inserisce nel nostro piano strategico Deliver 2022. Facendo leva su servizi Cloud avanzati possiamo aiutare le organizzazioni pubbliche e private a innovare, creando nuove opportunità per la crescita del Paese”. 

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
homero09 Maggio 2020, 19:33 #1

ottimo

Quando più di 10 anni fa le poste diedero a microsoft l'appalto per digitalizzare il sistema ero molto scettico invece devo dire che negli anni hanno saputo essere primi con un sistema tecnologico coerente ed espandibile, bravi!
se sanno continuare a prendere il meglio da microsoft tutto fa ben sperare...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^