SPID: la Pubblica Amministrazione si fa trovare (ancora) impreparata

SPID: la Pubblica Amministrazione si fa trovare (ancora) impreparata

Il primo marzo tutte le Pubbliche Amministrazioni avrebbero dovuto consentire l'accesso ai loro servizi tramite SPID, CNS o CIE, come previsto dal Decreto Semplificazioni, ma siamo ancora in alto mare: solo 5.500 su oltre 20.000 sono a norma

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Innovazione
SPID
 
47 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Jacopo Mordillo01 Marzo 2021, 16:58 #11
Originariamente inviato da: acerbo
Domanda ingenua da uno che viva all'estero, ma concretamente che cazzo é sta SPID?


In realtà l idea è ottima, purtroppo come spesso accade l implementazione un po meno.

di fatto ti costringono ad avere un token (che fortunatamente può essere anche il cellulare) sempre con te.

purtroppo spesso ti costringono a fare accessi a doppio codice anche per delle consultazioni banali, quando magari in quel caso potrebbe bastare anche nome e PW

anche perchè sostanzialmente se perdi il cellulare sei praticamente fottuto .... perchè magari ti sei scordato il codice per accedere all applet che ti permette di leggere il codice di SPID

ah dimenticavo....se poi ti dovessero hackerare l email sei proprio in un lago ....facciamo mare ...di .......

acerbo01 Marzo 2021, 17:09 #12
Originariamente inviato da: marcorrr
È l'equivalente italiano dell'identité numérique gestito dalle poste francesi.
https://lidentitenumerique.laposte.fr/


Mai sentita e comunque non é obbligatoria, per registrarsi e utilizzare tutti i servizi dell'amministrazione pubblica (sanità, prefettura, tasse, multe ecc...) serve solo una email ed un codice che lo Stato ti stampa sul 740.
Tra l'altro il servizio France connect ha già l'autenticazione a due fattori con codice di conferma sullo smartphone o tramite sms, penso che di "identité numérique" la posta francese ne venderà pochine
gd350turbo01 Marzo 2021, 17:10 #13
Originariamente inviato da: acerbo
Qui in Francia accedo a tutti i servizi con un account che ho registrato con il mio indirizzo gmail e un codice personale che mi ha dato l'amministrazione pubblica quando ho ricevuto l'equivalente del 740 italiano.


Come sarebbe logico aspettarsi....
wooow01 Marzo 2021, 18:07 #14
Originariamente inviato da: MIKIXT
Faccio il professionista e ho la PEC, la CNS, la CIE, lo SPID e la firma digitale

...e non contenti, magari alla fine ti chiedono anche di inserire nei tuoi documenti digitali una marca temporale perché vogliono essere sicuri di associare una data e ora certe
D0CP0K3R01 Marzo 2021, 18:14 #15
"acerbo01 Marzo 2021, 15:23#1
Domanda ingenua da uno che viva all'estero, ma concretamente che cazzo é sta SPID?"

Io vivo all'estero e lo SPiD so BENISSIMO cosa sia...

E', A NORMA EUROPEA, una modalità di riconoscimento "sicuro" grazie al quale evito di farmi 750 km andare e 750 km tornare per ogni sciocchezza mi implichi avere ancora attività in Italia, fare documenti e quant'altro.

E' una tipologia di riconoscimento che va oltre il semplice concetto di "username+psw" che nemmeno in BURUNDI usano più... figurarsi per cose DA GRANDI come gestione servizi, pubblica amministrazione e compagnia cantante.

EDIT
Vedo che, da altre risposte, dovresti trovarti in Francia...
Beh, anche lì hanno una cosa simile
https://lidentitenumerique.laposte.fr/

E c'è (ci sarà anche in TUTTA EUROPA (regolamento dal 2014...)

Al momento si sta lavorando per l'interoperabilità tra i vari SPiD

https://www.theitaliantimes.it/2020...me-richiederlo/

CMQ tranquillo: appena diventi maggiorenne e scopri il mondo "dei grandi", ti interesserà sapere anche cosa sia lo SPiD (o l'omologo francese o quello di dove ti trovi) e come funzioni... Basta avere pazienza: gli anni passano in fretta quando sei nella pubertà.
acerbo01 Marzo 2021, 18:34 #16
Originariamente inviato da: D0CP0K3R
"acerbo01 Marzo 2021, 15:23#1
Domanda ingenua da uno che viva all'estero, ma concretamente che cazzo é sta SPID?"

Io vivo all'estero e lo SPiD so BENISSIMO cosa sia...

E', A NORMA EUROPEA, una modalità di riconoscimento "sicuro" grazie al quale evito di farmi 750 km andare e 750 km tornare per ogni sciocchezza mi implichi avere ancora attività in Italia, fare documenti e quant'altro.

E' una tipologia di riconoscimento che va oltre il semplice concetto di "username+psw" che nemmeno in BURUNDI usano più... figurarsi per cose DA GRANDI come gestione servizi, pubblica amministrazione e compagnia cantante.

EDIT
Vedo che, da altre risposte, dovresti trovarti in Francia...
Beh, anche lì hanno una cosa simile
https://lidentitenumerique.laposte.fr/

E c'è (ci sarà anche in TUTTA EUROPA (regolamento dal 2014...)

Al momento si sta lavorando per l'interoperabilità tra i vari SPiD

https://www.theitaliantimes.it/2020...me-richiederlo/

CMQ tranquillo: appena diventi maggiorenne e scopri il mondo "dei grandi", ti interesserà sapere anche cosa sia lo SPiD (o l'omologo francese o quello di dove ti trovi) e come funzioni... Basta avere pazienza: gli anni passano in fretta quando sei nella pubertà.


Cazzo questo post me lo conservo, non sai quanto vorrei essere ancora minorenne

Sono sempre ammirato dall'interpretazione italiota delle inutili norme europee, sopratutto quelle che nessuno Stato membro si fila, ma che da noi sono l'ennesima scusa per dare un senso agli innumerevoli 'uffici complicazioni" delle pubbliche amministrazioni.
Detto questo, NESSUNA legge europea impone uno specifico sistema di login per registrarsi ad un servizio, sarebbe grottesco il contrario.
"La poste" non é lo Stato in Francia e fino a prova contraria non lo é neanche in Italia, ma su questo ho già risposto, deve esserti sfuggito il mio messaggio.
Pensa che 10 anni fà ho dovuto farmi la PEC aruba con tanto di chiavetta hardware per i certificati solo per partecipare ad un bando della regione lazio, una roba imbarazzante
Adesso puoi andare a coricarti pensando alle cose da grandi :- .... caro il mio junior member ...
marcorrr01 Marzo 2021, 18:52 #17
Originariamente inviato da: acerbo
Cazzo questo post me lo conservo, non sai quanto vorrei essere ancora minorenne

Sono sempre ammirato dall'interpretazione italiota delle inutili norme europee, sopratutto quelle che nessuno Stato mebro si fila, ma che da noi sono l'ennesima scusa per dare un senso agli innumerevoli 'uffici complicazioni" delle pubbliche amministrazioni.
Detto questo, NESSUNA legge europea impone uno specifico sistema di login per registrarsi ad un servizio, sarebbe grottesco il contrario.

P.S.

"La poste" non é lo Stato in Francia e fino a prova contraria non lo é neanche in Italia, ma su questo ho già risposto, deve esserti sfuggito il mio messaggio.
Pensa che 10 anni fà ho dovuto farmi la PEC aruba con tanto di chiavetta hardware per i certificati solo per partecipare ad un bando della regione lazio, una roba imbarazzante


https://www.thalesgroup.com/fr/euro...nement/identite

A giudicare dal link sembrerebbe che quelli in arretrato con l'identità digitale siate voi in Francia.
acerbo01 Marzo 2021, 19:01 #18
Originariamente inviato da: marcorrr
https://www.thalesgroup.com/fr/euro...nement/identite

A giudicare dal link sembrerebbe che quelli in arretrato con l'identità digitale siate voi in Francia.


A giudicare dalla vita reale, e non dai link, non ho nessun problema coi servizi della PA francese.
Sono oltre 5 anni che pago le tasse on line, le multe e ricevo i rimborsi dalla sanità e dal fisco sul conto bancario che ho registrato sul mio profilo France Connect.
Se vendo o compro una moto o un'auto mi basta scaricare i moduli, firmarli e finalizzare la procedura on line (gratuitamente) sul sito del governo,tutto con lo stesso account registrato con la mia gmail.
Non c'é bisogno di spid, spiff, pec e altre cazzate da comprare presso bagarini parastatali.
L'identité numérique é un prodotto venduto dalla posta, non é obbligatorio in nessun servizio statale e thales non é altro che il provider che lo ospita, se non sapete di cosa parlate state zitti!!!
Tra qualche mese thales e la poste venderanno identità digitali certificate EU in Italia, ma forse già lo fanno
Con 45 messaggi scritti dal 2009 ti sei svegliato oggi?
neo-full-hd01 Marzo 2021, 19:12 #19
Acerbo ci tocca pure invidiarli per come funziona la PA da loro ,tutte le pratiche che hai elencato in Italia fanno impazzire una persona di normali capacita' e scolarita'.
gd350turbo01 Marzo 2021, 19:57 #20
Originariamente inviato da: neo-full-hd
Acerbo ci tocca pure invidiarli per come funziona la PA da loro ,tutte le pratiche che hai elencato in Italia fanno impazzire una persona di normali capacita' e scolarita'.


Fare lo spid, l'ho trovato complicato io, immagini un analfabeta informatico, come può fare a farlo...
Eppure, siamo arrivati a fare la carta di identità elettronica, ci voleva tanto a dare un lettore usb assieme alla consegna della carta e nello stesso tempo creare un account su un portale ad hoc ?

Poi stendiamo un velo nero e pesante se per sfiga devi avvalerti dei servizi della motorizzazione o del pra, li siamo rimasti al periodo storico di gutenberg !

E lo so bene che ho cambiato auto da poco, e dopo aver riempito a mano una sfilza di documenti per dire che ero io, pagato una cifra folle, ho dovuto aspettare quasi un mese per avere il libretto a mio nome...
Si un mese per stampare un foglio di carta!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^