Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

HPE presenta una soluzione di 5G privato per le aziende

HPE presenta una soluzione di 5G privato per le aziende

HPE ha annunciato la propria soluzione per creare reti 5G private per le aziende, basata sul suo HPE 5G Core Stack e su connettività sia 5G che WiFi, grazie anche ad Aruba Networks

di pubblicata il , alle 16:21 nel canale TLC e Mobile
HPEHPE ArubaHPE GreenLake5G5G per le aziendeWiFi 6
 

HPE ha presentato la sua offerta per la creazione di reti 5G private, combinando sia la connettività cellulare che quella tramite WiFi 6 per rendere possibile la creazione di reti wireless con cui fornire connettività a utenti e dispositivi in ambito aziendale.

HPE presenta la sua soluzione di 5G privato per le aziende

HPE si aggiunge al crescente numero di aziende che propone una sua soluzione per le reti 5G private, dopo aver presentato due anni fa il suo HPE 5G Core Stack. Tale soluzione, su cui viene costruita la nuova proposta presentata oggi, sfrutta i container e l'automazione per costruire reti 5G tanto pubbliche quanto private con un approccio modulare.

HPE ha collaborato con alcuni produttori di soluzioni RAN (radio access network, ovvero la rete cellulare vera e propria a cui si connettono i dispositivi) come Airspan Networks, con ulteriori partnership che saranno annunciate in futuro.

La soluzione di HPE è dedicata ai communication service provider, ovvero gli operatori, e alle aziende di servizi. Il "cliente tipo" individuato da HPE è l'azienda di grandi dimensioni, nonché gli ambiti ospedaliero, militare e petrolifero. Abbiamo chiesto specificamente ad HPE se la soluzione sia orientata anche alle PMI, ma Richard Band, Head of mobile core and 5G presso HPE, ci ha detto che al momento è più probabile che siano le aziende di grandi dimensioni a usufruirne e che prodotti mirati maggiormente verso le aziende di medie e piccole dimensioni arriveranno in futuro.

"Penso che la realtà del mercato oggi è che ci siano tre stadi di sviluppo; il primo, che è quello in cui siamo ora, è una fase di sperimentazione in cui vediamo che le aziende adottano le tecnologie, l'ecosistema dei dispositivi è relativamente piccolo e le applicazioni non sono molte", ci dice Band."I clienti che sono attivi in questa fase sono disponibili a sperimentare e a portare le proprie competenze, il che tipicamente ci porta alle grandi aziende che hanno le capacità e il budget per questo tipo di situazione. Mi aspetto che ci sarà una seconda fase di industrializzazione in cui ci sarà un abbattimento dei costi di implementazione per puntare a un mercato più ampio. Penso poi ci sarà una terza fase di differenziazione per settore: con il passare del tempo si capirà più nel dettaglio le esigenze di ciascun settore e ci saranno dunque divergenze nelle varie implementazioni."

HPE vede 5G e WiFi insieme per la connettività aziendale

È interessante vedere come HPE si allinei a quella corrente di aziende che ritengono che il 5G e il WiFi siano complementari e non alternativi; la conseguenza è che l'azienda punta su entrambe le tecnologie per soddisfare esigenze diverse: da un lato il 5G offre maggiore copertura e possibilità di spostamento, dall'altra il WiFi offre maggiore efficienza dal punto di vista dei costi e ha un parco di dispositivi disponibili più ampio. La soluzione di HPE fa sì che sia possibile sfruttare entrambe le tecnologie per connettere i dispositivi aziendali, controllandoli con gli stessi strumenti.

L'acquisizione di Aruba Networks anni fa ha sicuramente aiutato HPE a plasmare la sua offerta così da includere anche il WiFi come tecnologia su cui fare affidamento, ma l'azienda afferma che la sua soluzione per il 5G privato è comunque pensata per funzionare anche con dispositivi WiFi di terzi.

La soluzione di HPE viene descritta come "aperta"nel comunicato stampa dell'azienda, ma dopo una nostra specifica richiesta è emerso che l'azienda fa affidamento su alcune componenti open source come Red Hat OpenShift, ma non diffonde i sorgenti delle proprie componenti. Il motivo per cui HPE usa la parola "aperta" ("open" nell'originale in inglese), è perché la sua soluzione si basa su e rispetta gli standard aperti del settore.

Alcuni casi d'uso, come le piattaforme petrolifere o le operazioni militari, necessitano di installazioni autonome per via di requisiti di sicurezza o di semplice impossibilità di accedere alle infrastrutture altrimenti necessarie. HPE ha annunciato che è possibile soddisfare tali esigenze con i sistemi HPE Edgeline EL8000 Converged Edge, che sono sufficientemente piccoli da poter essere trasportati come bagaglio a mano su un aereo.

Tutti i servizi e i dispositivi che HPE ha presentato sono disponibili anche tramite HPE GreenLake, ovvero come servizio gestito.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^