La strategia di Google Cloud per supportare la trasformazione digitale delle compagnie telefoniche

La strategia di Google Cloud per supportare la trasformazione digitale delle compagnie telefoniche

Google Cloud ha svelato i suoi piani per supportare le compagnie telefoniche, una stragegia basata su tre punti: monetizzare il 5G, migliorare la user experience tramite l'intelligenza artificiale e incrementare l'efficienza operativa

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale TLC e Mobile
Google Cloud5Gintelligenza artificiale
 

Il mondo delle telecomunicazioni sta cambiando rapidamente e l'arrivo del 5G non farà che accelerare la trasformazione che sta stravolgendo il settore. Come sempre accade in queste situazioni, quando arriva una tecnologia dirompente, ci sono rischi e opportunità, e Google Cloud mira a supportare gli operatori telefonici in questa complicata fase. 

Da tempo Google Cloud sta stringendo accordi di partnership con vari operatori e di recente ne ha firmato uno con TIM, come previsto dal memorandum di intesa annunciato lo scorso novembre, accordi che fanno parte della nuova strategia, articolata in tre punti: 

  • Aiutare le compagnie telefoniche a monetizzare il 5G
  • Supportarle nel miglioramento della user experience utilizzando un approccio data-driven
  • Aiutarle a migliorare l'efficienza operativa

Il 5G come piattaforma di business

Il 5G non è solo una soluzione di connettività ma una piattaforma di servizi business. Per questo motivo Google Cloud ha annunciato la strategia Global Mobile Edge Cloud (GMEC), tramite la quale Google Cloud distribuirà un portafoglio di soluzioni 5G realizzate in collaborazione con le compagnie telefoniche. 

Il primo esempio concreto di questa strategia è la partnership con AT&T, che permetterà alle aziende di sfruttare il potenziale di Google Cloud appoggiandosi alla rete edge dell'operatore telefonico. Attualmente le due aziende stanno testando una serie di soluzioni di edge computing dedicate al settore dei trasporti, del retail e del manifatturiero, soluzioni che uniscono il potenziale della rete 5G di AT&T e delle tecnologie di Google Cloud come AI/ML, Kubernetes ed edge. 

Ripensare l'esperienza utente facendo leva sull'intelligenza artificiale

Gli assistenti vocali sono stati un successo enorme, così come i chatbot, ormai adottati sia dalle grandi aziende sia da realtà di dimensioni più contenute. L'intelligenza artificiale piace e, soprattutto, si è dimostrata estremamente utile per ottimizzare i processi e far risparmiare tempo agli operatori umani. Google Cloud ora vuole portare l'AI anche nel mondo delle telecomunicazioni, così da permettere agli operatori di sfruttare la mole di dati raccolta sui loro clienti per offrire suggerimenti personalizzati, per esempio consigliando agli utenti finali la tariffa ideale in relazione ai pattern di utilizzo.

Fra le varie soluzioni di Google Cloud, Contact Center AI è dedicata all'assistenza clienti, una sorta di bot estremamente evoluto attivo 24/7 che in caso di difficoltà passa la conversazione a un operatore umano, operatore che continuerà ad assistere offrendogli informazioni contestuali. 

Fra le prime compagnie italiane che stanno sfruttando tale possibilità c'è WINDTRE."Ci stiamo appoggiando alle capacità di data analytics di Google Cloud per generare campagne di marketing customizzate, personalizzazioni in tempo reale e per acquisire nuovi talenti" - ha dichiarato Robert Visser, CIO di WINDTRE.  

Migliorare l'efficienza operativa

Il cloud ha profondamente rivoluzionato il mondo delle telecomunicazioni e molte delle funzioni di rete che prima facevano parte della struttura degli operatori, stanno iniziando a essere virtualizzate, fatto che consente di ridurre i costi operativi e migliorare l'efficienza IT. 

A tal proposito Google Cloud ha annunciato una collaborazione con Netcracker per portare tutto il suo stack di orchestrazione, l'Operations Support Systems (OSS), e il Business Support Systems (BSS) su Google Cloud: "Insieme a Google Cloud stiamo aiutando i nostri clienti a fare un ulteriore passo nella loro fase di trasformazione digitale, con un preciso focus sull'innovazione del servizio e su una migliore customer experience".

Fra i partner di Google Cloud c'è anche TIM, che mira a estendere la sua leadership nei servizi cloud ed edge. "Questa alleanza strategica con Google posiziona TIM fra i principali attori italiani del settore cloud ed edge, due mercati che saranno sempre più centrali con il diffondersi delle tecnologie di AI e 5G" - dichiara Luigi Gubitosi, CEO di TIM - "Scegliendo di unire le forze con un leader globale della tecnologia e dell'innovazione confermiamo il nostro impegno a promuovere e accompagnare lo sviluppo del digitale in Italia".  


Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^