Novità su tutti i fronti per HPE, dall'edge al cloud passando per lo storage

Novità su tutti i fronti per HPE, dall'edge al cloud passando per lo storage

Durante l'evento Discover Las Vegas HPE ha presentato le novità relative alle sue soluzioni per lo storage, l'edge e il cloud ibrido e annunciato che l'intero portfolio sarà distribuito as a Service entro il 2022

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Cloud
HPE
 

Solo pochi giorni fa abbiamo parlato dell'evento HPE Discover More di Milano, incentrato sulla crescente importanza dell'edge computing per le aziende di ogni dimensione. In questa occasione non sono stati presentati nuovi prodotti o soluzioni, che invece sono i protagonisti dell'evento Discover Las Vegas che si sta tenendo in questi giorni nella luccicante città del Nevada. 

La strategia di cloud ibrido di HPE 

Il mercato ha reagito bene all'introduzione della  composable infrastructure di HPE: la soluzione di punta, HPE Synergy, ha visto una crescita del 78% anno su anno ed è ora utilizzata da più di 3.000 clienti. Si tratta di un'infrastruttura software defined basata su server Blade che permette a chi la utilizza di ridurre il tempo necessario al deployment delle applicazioni, semplifica la gestione dell'infrastruttura IT e, automatizzando una serie di processi e aumentando l'efficienza dei team IT, consente anche un risparmio non indifferente sull'infrastruttura, bel il 25% secondo HPE. 

Durante il Discover Las Vegas HPE ha annunciato che anche i server HPE ProLiant DL 360/380/560 saranno "trasformati" in appliance per la composable infrastucture, così da proteggere gli investimenti già effettuati per l'acquisto di queste macchine

Il portfolio di soluzioni composable di HPE inoltre si arricchisce di nuove alternative allo storage che ora, oltre alle classiche soluzioni di HPE e quelle di software-defined storage VMWare vSAN, supporta anche HPE SimpliVity, piattaforma iperconvergente dedicata alle enterprise concepita per accelerare le prestazioni delle applicazioni, migliorare l’efficienza e la resilienza ed effettuare il backup e il ripristino delle macchine virtuali in pochi secondi.

Anche SimpliVity è stato aggiornato e ora integra HPE InfoSight, un sistema basato su intelligenza artificiale che supporta gli amministratori di rete nella gestione delle macchine virtuali. 

HPE semplifica l'implementazione dell'edge 

La disponibilità di sensori a basso costo e di soluzioni per gestire i dati raccolti ha dato una spinta importante al mondo dell'IoT, soprattutto in ambito industriale. Al momento, però, implementare simili infrastrutture non è una passeggiata: bisogna fare i conti con condizioni climatiche anche estreme, tenere conto di eventuali problemi di connettività delle installazioni più remote e con la competenza del personale in loco, non sempre adeguatamente formato sulle nuove tecnologie. 

HPE si è posta l'obiettivo di semplificare l'implementazione di questo tipo di soluzioni e ha stretto alleanze con alcuni partner industriali per offrire delle soluzioni edge-to-cloud chiavi in mano, particolarmente semplici da installare. 

Grazie alla collaborazione con ABB gli access point Aruba integrano gli ABB Ability Smart Sensor, che misurano i parametri chiave dalla superficie degli apparati industriali e permettono di ottenere informazioni significative sulle condizioni e le prestazioni delle apparecchiature, semplificando il processo di manutenzione. 

La collaborazione con Microsoft ha portato allo sviluppo di HPE Edgeline IoT Quick Connect, che semplifica la convergenza della tecnologia operativa (OT) con quella informatica. HPE Edgeline IoT Quick Connect è basata sulla piattaforma Edgeline OT Link Platform che permette di collegare i server EdgeLine EL300 ai macchinari industriali e al cloud Azure IoT di Microsoft per poterli monitorare con più efficacia.  

Per supportare le aziende che ancora non hanno le competenze per gestire complessi sistemi di controllo industriale HPE ha presentato Fast Start Condition Monitoring, un pacchetto end-to-end fornito da HPE Pointnext che offre tutto l'hardware e la competenza necessari per mettere in piedi la soluzione di monitoraggio.

HPE Greenlake: entro 3 anni il portfolio HPE sarà disponibile come SaaS

L'annuncio più inaspettato dell'evento Discover Las Vegas è quello relativo al modello di business. HPE ha annunciato il suo piano per distribuire tutti i suoi prodotti e servizi con il sempre più diffuso modello as a Service. Già adesso HPE offre numerose soluzioni SaaS, le HPE Greenlake, un approccio che sta dando parecchie soddisfazioni all'azienda col suo 99% di tasso di rinnovo e al momento è il business che cresce più velocemente all'interno di HPE: gli oltre 600 clienti hanno già sottoscritto contratti per un totale di 2,8 miliardi di dollari. Con una crescita anno su anno del 275% HPE non poteva che puntare ulteriormente su Green tanto che entro il 2022 il modello SaaS sarà esteso a tutti i prodotti del portfolio HPE. 

"Siamo a un punto di svolta nel mercato" - ha affermato Antonio Neri, Presidente e CEO di HPE - "Tutti riconoscono che i clienti richiedono tecnologia fornita as a Service, ma vogliono farlo secondo le loro regole. È grazie all'approccio unico di HPE al concetto di as a service, che garantisce al cliente totale libertà di scelta, flessibilità e controllo, se HPE Greenlake ha ottenuto il suo strepitoso successo. Continueremo a investire aggressivamente su questa opportunità. Daremo una nuova forma ad HPE e rivoluzioneremo il mercato con nuove e migliori modalità as a Service".  

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^