Rocky Linux, successore di CentOS, si prepara al lancio ufficiale

Rocky Linux, successore di CentOS, si prepara al lancio ufficiale

Il momento in cui Rocky Linux sarà lanciato si avvicina: gli sviluppatori prevedono che il varo sarà nel secondo trimestre, con la prima "release candidate" che sarà pubblicata entro il 31 marzo

di pubblicata il , alle 12:21 nel canale Device
Linux
 
29 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
richard9925 Gennaio 2021, 21:30 #21
Molto deluso della decisione di RedHat a dicembre. Mi sono avvicinato al mondo Linux in ambiente server grazie a CentOS e ci sono molto affezionato: qualsiasi installazione di VM che ho monta CentOS 7. Grazie a dio fino al 2024 sono tranquillo, sempre che non cambino idea pure sulla versione 7.
Nel frattempo guardo con molto interesse a RockyLinux e sono curioso di vedere come si svilupperà, ma mi pare che le premesse siano molto buone. L’altro osservato speciale in questi tre anni sarà CloudLinux.

In ogni caso spero in un successore degno, sinceramente non avrei molta voglia passare ad altre distribuzioni Linux server nel 2024.
Mechano25 Gennaio 2021, 22:56 #22
Originariamente inviato da: Opteranium
complimenti, non è da tutti inventare un panegirico del genere su un commento di tre righe


Anche narcisista...
dirac_sea26 Gennaio 2021, 11:21 #23
Originariamente inviato da: Opteranium
il paragone non regge: una distro linux può essere modificata quanto si vuole, una scarpa, borsetta o automobile no.


Eh? In fase di produzione, le scarpe possono eccome essere modificate e non solo quelle artigianali... La modifica più importante è la taglia, poi i colori, infine i materiali. Tanti produttori mantengono infatti versioni solo leggermente differenti, per esigenze di marketing o per le differenze dei mercati nazionali. Idem per le borsette. E per le auto è l'identica cosa. Sono tutte a benzina, diesel o elettriche. Poi hanno componenti completamente diversi. Prova a mettere il filtro dell'aria della Fiat Punto sulla Ford Fiesta. O a rifare il motore della VW Golf con i pistoni e le valvole della Kia Xceed.

Originariamente inviato da: Opteranium

OT: avere centinaia di beni e servizi differenti mi pare stia iniziando a essere sempre più insostenibile, specie da un punto di vista ambientale. Un po' di razionalizzazione non guasterebbe. Fine OT

Beh, erano i sistemi socialisti del secolo scorso che limitavano drasticamente la differenziazione di beni e servizi: si è visto come è finita... vorresti nuovamente qualcosa di simile?
E la questione ambientale più che dalla differenziazione merceologica dipende dal progresso tecnico e dalla cultura del rispetto per l'ambiente.
Opteranium26 Gennaio 2021, 12:01 #24
Originariamente inviato da: dirac_sea
Eh? In fase di produzione, le scarpe possono eccome essere modificate e non solo quelle artigianali... La modifica più importante è la taglia, poi i colori, infine i materiali. Tanti produttori mantengono infatti versioni solo leggermente differenti, per esigenze di marketing o per le differenze dei mercati nazionali. Idem per le borsette. E per le auto è l'identica cosa. Sono tutte a benzina, diesel o elettriche. Poi hanno componenti completamente diversi. Prova a mettere il filtro dell'aria della Fiat Punto sulla Ford Fiesta. O a rifare il motore della VW Golf con i pistoni e le valvole della Kia Xceed.

intendevo, ovviamente, da parte dell'utente. Una distro linux la puoi rivoltare come un calzino, per cui anche la necessità di 100 versioni simili è molto limitata
Opteranium26 Gennaio 2021, 12:10 #25
Originariamente inviato da: dirac_sea
Beh, erano i sistemi socialisti del secolo scorso che limitavano drasticamente la differenziazione di beni e servizi: si è visto come è finita... vorresti nuovamente qualcosa di simile?
E la questione ambientale più che dalla differenziazione merceologica dipende dal progresso tecnico e dalla cultura del rispetto per l'ambiente.

invece di guardare dove ha portato quello, guarda dove sta portando questo. Cmq siamo OT.
zappy26 Gennaio 2021, 18:52 #26
Originariamente inviato da: Mechano
Sai che c'è un nesso tra la difficoltà a decidere e 3 problemi psicologici di tipo compulsivo, ossessivo e il dubbio patologico?

E sono tutti riconducibili a paure e fobie personali: la paura di sbagliare, essere giudicati, non essere all'altezza....

P.S. Dimenticavo di dire che sto per laurearmi in psicologia.

non l'avremmo mai detto
zappy26 Gennaio 2021, 18:59 #27
Originariamente inviato da: Alfhw
Sì, d'accordo. Ma di distro Linux ce ne sono centinaia e non decine. Forse ci vorrebbe un miglior compromesso tra scelta e dispersione di risorse? Boh....


concordo che ci sia un eccesso di dispersione di risorse.
un fiume di DE, decine di filemanager, decine di editor di testo, di visualizzatori pdf, di visualizzatori di foto.
nessuno completo, questo ha quella funzione, quello ha quell'altra... ogni volta reinventano la ruota da capo.

tanto per fare un esempio, fra le decine di visualizzatori di immagini non ne ho ancora trovato UNO che supporti i commenti dei file jpg (che non sono quelli exif o quelli ipct). Eppure la libreria che li supporta c'è.
Il problema è che ogni volta qualcuno si sveglia e decide di fare un visualizzatore di immagini, e lo riscrive da capo. Incompleto, parziale, mai concluso.

E' un peccato, uno spreco, e in ultima analisi stupido.
v10_star26 Gennaio 2021, 22:03 #28
Originariamente inviato da: zappy
concordo che ci sia un eccesso di dispersione di risorse.
un fiume di DE, decine di filemanager, decine di editor di testo, di visualizzatori pdf, di visualizzatori di foto.
nessuno completo, questo ha quella funzione, quello ha quell'altra... ogni volta reinventano la ruota da capo.

tanto per fare un esempio, fra le decine di visualizzatori di immagini non ne ho ancora trovato UNO che supporti i commenti dei file jpg (che non sono quelli exif o quelli ipct). Eppure la libreria che li supporta c'è.
Il problema è che ogni volta qualcuno si sveglia e decide di fare un visualizzatore di immagini, e lo riscrive da capo. Incompleto, parziale, mai concluso.

E' un peccato, uno spreco, e in ultima analisi stupido.


Concordo: stessa cosa vale per asterisk e tutte le relative distro che lo ospitano.
retuor28 Marzo 2021, 10:22 #29
Originariamente inviato da: richard99
Molto deluso della decisione di RedHat a dicembre. Mi sono avvicinato al mondo Linux in ambiente server grazie a CentOS e ci sono molto affezionato: qualsiasi installazione di VM che ho monta CentOS 7. Grazie a dio fino al 2024 sono tranquillo, sempre che non cambino idea pure sulla versione 7.
Nel frattempo guardo con molto interesse a RockyLinux e sono curioso di vedere come si svilupperà, ma mi pare che le premesse siano molto buone. L’altro osservato speciale in questi tre anni sarà CloudLinux.

In ogni caso spero in un successore degno, sinceramente non avrei molta voglia passare ad altre distribuzioni Linux server nel 2024.


Questa parte mi sfugge, perché: "Grazie a dio fino al 2024 sono tranquillo, sempre che non cambino idea pure sulla versione 7"?

___________________________

Niente, ho trovato, è la 8 che verrà supportata fino a fine anno, la 7 invece mantiene la EoL fino a giugno 2024.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^