Addio al pin INPS: si userà solo lo SPID

Addio al pin INPS: si userà solo lo SPID

A partire da ottobre INPS non fornirà più nuove credenziali d'accesso tramite pin. Quelli già rilasciati funzioneranno sino alla scadenza, e successivamente sarà necessario uno SPID per poter accedere ai servizi

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Innovazione
SPID
 

Ancora poche settimane e il pin per accedere al sito INPS andrà definitivamente in pensione: l'accesso al portale potrà avvenire solo utilizzando lo SPID. Addio quindi a quella lenta e scomoda procedura che prevedeva l'invio di metà codice via mail e l'altra metà tramite la buona vecchia posta cartacea. A partire dal 1° ottobre non verranno più rilasciati nuovi pin e si inizierà un graduale "switch off" del vecchio sistema d'accesso.

spid_logo

INPS abbandona il pin e spinge verso il passaggio allo SPID

A partire dal 1° ottobre, assisteremo a un graduale switch off del pin INPS. Quelli emessi sino a questa data potranno essere rinnovati sino al termine della fase transitoria, per la quale non è stata ancora prevista una data. Terminata la fase transitoria, invece, l'unico modo di accedere ai servizi online di INPS sarà usare lo SPID.

Insomma, è arrivato il momento in cui diventa davvero fondamentale dotarsi di credenziali SPID. Per ottenerle è necessario avere un'e-mail, un numero di cellulare, un documento di identità valido e la tessera sanitaria. Per ottenerlo, è necessario rivolgersi a uno degli identity provider presenti sul territorio italiano, come Poste Italiane (che lo rilascia gratuitamente se ci si reca negli uffici postali), Aruba, Infocert, TIM e altri. A questo indirizzo è disponibile la lista degli identity provider autorizzati.

Non solo SPID

Oltre allo SPID, per accedere ai servizi INPS si potranno usare anche altri strumenti digitali, come la CIE (Carta di Identità Elettronica) e la Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

183 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Lithios07 Settembre 2020, 17:24 #1
era nell'aria. Bene così.

Sicuramente inizialmente sarà un disagio per le molte persone anziane, ma passato il primo momento di smarrimento anche loro ne noteranno i vantaggi.

chaosblade07 Settembre 2020, 17:32 #2
Non sono d’accordo che per utilizzare un servizio pubblico io debba possedere uno smartphone
Silent Bob07 Settembre 2020, 17:35 #3
Originariamente inviato da: Lithios
era nell'aria. Bene così.

Sicuramente inizialmente sarà un disagio per le molte persone anziane, ma passato il primo momento di smarrimento anche loro ne noteranno i vantaggi.

da una parte sì, io già che devo aiutare mio padre ogni 6 mesi perché devo rinnovargli il pin ma...
Originariamente inviato da: chaosblade
Non sono d’accordo che per utilizzare un servizio pubblico io debba possedere uno smartphone


... son d'accordo sul non esser d'accordo con chaosblade, ed io stesso non ho uno smartphone.


Non si cerca mai una soluzione per gli anziani. Già il sito Inps da quando lo hanno aggiornato, almeno per me, fa ca*are, ora con sta novità sarà un trambusto per un bel periodo.
diabolikum07 Settembre 2020, 17:41 #4
Non è necessario uno smartphone, basta saper cercare tra i vari fornitori di servizi Spid
AceGranger07 Settembre 2020, 17:46 #5
Originariamente inviato da: chaosblade
Non sono d’accordo che per utilizzare un servizio pubblico io debba possedere uno smartphone


mica ti serve per forza lo smartphone

Originariamente inviato da: Silent Bob
... son d'accordo sul non esser d'accordo con chaosblade, ed io stesso non ho uno smartphone.


magari mi sono perso io qualche cosa, ma perchè anche tu sostieni che serva lo smartphone ?
nameman07 Settembre 2020, 19:02 #6
....si ma.... questo spid è gratuito ????? fino a poco tempo fa si, qualcuno che te lo dava gratis, ma dopo qualche tempo 1-2 anni dovevi pagare per rinnovarlo....
perchè pagare per avere un servizio indispensabile ?????
Svelgen07 Settembre 2020, 19:05 #7
Bene.
Ora aspetto tutti gli altri servizi dove è importante verificare rapidamente l'identità di una persona.
Io ormai lo uso ovunque ve ne sia la possibilità e lo trovo di una comodità e sicurezza inaudita.
coschizza07 Settembre 2020, 19:19 #8
Pessima idea obbligare a usare un sistema a pagamento per usare servizi pubblici
Pino9007 Settembre 2020, 19:28 #9
Riguardo a chi si fa problemi per gli anziani: è come tante.altre cose, bisogna adeguarsi. Mi sembra come protestare che bisogna per.forza avere un conto in banca e per gli anziani è complicato.

Che poi, qui in Spagna magari ci fosse un servizio d'identità unico. Ce ne sono quattro o cinque, gestiti da uffici diversi che non parlano fra loro. Se poi come.me si vive in una comunità autonoma più autonoma è un disastro.

Originariamente inviato da: nameman
....si ma.... questo spid è gratuito ????? fino a poco tempo fa si, qualcuno che te lo dava gratis, ma dopo qualche tempo 1-2 anni dovevi pagare per rinnovarlo....
perchè pagare per avere un servizio indispensabile ?????


A me lo fornisce la banca gratuitamente... in ogni caso il costo è irrisorio.
Svelgen07 Settembre 2020, 19:44 #10
Originariamente inviato da: coschizza
Pessima idea obbligare a usare un sistema a pagamento per usare servizi pubblici


Non necessariamente è a pagamento.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^