Cashback di Stato: arrivano i primi accrediti, ma il bonus da 1.500 euro è a rischio

Cashback di Stato: arrivano i primi accrediti, ma il bonus da 1.500 euro è a rischio

Entro il primo marzo tutti quelli che hanno aderito al Cashback di dicembre e realizzato 10 transazioni valide riceveranno il rimborso. Alcuni lo hanno già ottenuto. In forse la misura del Super Cashback da 1.500 euro a causa dei "furbetti"

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Innovazione
SPID
 

Il Cashback di dicembre, misura che ha anticipato il Cashback di Stato che ha preso ufficialmente il via il 1° gennaio 2021, ha riscosso successo: sono più di 3 milioni i cittadini italiani che nella fase sperimentale hanno effettuato almeno 10 transazioni valide per ottenere un rimborso del 10% sugli acquisti, con un tetto massimo di 1500 euro di spesa (e quindi 150 euro di cashback). Alcuni si sono già visti la somma accreditata sull'IBAN che hanno indicato sull'app IO, mentre gli altri lo riceveranno entro il 1° marzo. 

Dal 2021 la misura è entrata a regime e sono leggermente cambiate le regole: per ottenere i 150 euro di rimborso bisognerà infatti effettuare 50 transazioni in sei mesi in negozi fisici pagando con carta di credito, bancomat o altri strumenti tracciabili come le app. C'è invece qualche dubbio sulla misura del Supercashback, che almeno inizialmente potrebbe slittare.

Supercashback a rischio a causa dei furbetti

IO Cashback

Il Supercashback è un ulteriore bonus di 1.500 euro destinato ai 100.000 cittadini che a dicembre hanno effettuato il maggior numero di transazioni. Per aumentare le chance di vincita, più di qualcuno ha avuto la "brillante" idea di cercare di spezzettare i singoli pagamenti in più trance di modesta entità. Cosa sulla carta proibita: un negoziante non può accettare di spezzettare una transazione in altre di minore entità. Nulla però - se non il buon senso - impedisce alle persone di fare più rifornimenti di benzina a un distributore automatico. Non parliamo di chi ha fatto due operazioni invece di un singolo pieno, ma di persone che hanno fatto decine di rifornimenti da pochi centesimi cercando di "fregare" il sistema e certamente causando danni ai gestori delle pompe: con pagamenti tanto bassi, in molti casi la commissione è superiore all'incasso. 

A tal proposito PagoPa sta studiando un miglioramento dei suoi algoritmi che permetta di scovare questi furbetti e annullare questo tipo di transazioni anche se, ufficialmente, non sono proibite dal regolamento. Come riporta Il Messaggero, le forze politiche stanno valutando varie soluzioni, fra cui il congelamento della misura o, come chiedono alcuni partiti, di bloccarla del tutto, tenendo solo il Cashback "standard" da 150 euro ogni 6 mesi. Una scelta che potrebbe consentire allo Stato un risparmio di 1 miliardo e mezzo all'anno. 

Cashback di Stato: cosa fare se alcune transazioni non sono state conteggiate

Come abbiamo specificato su Edge9, non tutti gli acquisti sono stati conteggiati correttamente, soprattutto nelle fasi iniziali. Ma al di là di questi problemi, ci sono persone che lamentano il fatto che alcuni pagamenti non siano stati conteggiati: un problema non solo perché si riduce il rimborso, ma anche perché chi non è riuscito a effettuare almeno 10 transazioni (di qualsiasi entità) entro il 31 dicembre 2020 non ha diritto al bonus. 

Rimborso cashbackù

Consap ha predisposto un portale per presentare un reclamo ufficiale. Chi non si fosse visto conteggiare delle transazioni valide sull'app IO, ha tempo sino al 29 giugno 2021 per compilare il modulo. 

78 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marko_00123 Febbraio 2021, 14:51 #1
confermo bonifico Consap in data 22/02
gomax23 Febbraio 2021, 14:58 #2
Solita robetta all'italiana, persino un bambino avrebbe previsto i furbetti delle centinaia di microtransazioni e altre vaccate assortite, anche questa volta premiamo i disonesti più ingegnosi.

Ciao
bagnino8923 Febbraio 2021, 14:59 #3
Fanno bene se tolgono il superbonus, gli italiani non meritano nulla.
Techie23 Febbraio 2021, 15:00 #4
Non mi piacciono gli "aggiustamenti in corsa"... detto questo sarei abbastanza d'accordo se annullassero il super-premio... mi è sempre sembrata una cosa senza senso e troppo suscettibile a espedienti vari, come si è potuto vedere.
gd350turbo23 Febbraio 2021, 15:03 #5
Se volevano dare un premio, facevano un sorteggio tra tutti i partecipanti che raggiungono le 50 transazioni in sei mesi.
Problema risolto.
alexbilly23 Febbraio 2021, 15:05 #6
Giusto annullare il super cashback, visto quello che sta succedendo. Semmai riproporlo da Giugno imponendo un limite di uno scontrino al giorno per lo stesso esercente.
TecnoPC23 Febbraio 2021, 15:08 #7
Qui ancora niente rimborso, ma un po di ritardo ci sta'! Speriamo!

Ma il peggio sono le mancate transazioni conteggiate:
a me e conoscenti ne sono andate perse parecchie dall'inizio dell'anno ed anche con il "portane reclami cashback" NON si risolve
Vincent1723 Febbraio 2021, 15:09 #8
tenendo solo il Cashback "standard" da 150 euro ogni 6 mesi. Una scelta che potrebbe consentire allo Stato un risparmio di 1 miliardo e mezzo all'anno.


100.000x1.500=150.000.000 x2=300.000.000
Da dove tirano fuori 1 miliardo e mezzo di risparmio? chi li fa i conti? Topo grigio?
Comunque se lo tolgono "in corsa" si dimostrano ancora di più per quello che sono... inetti mangia stipendio.
recoil23 Febbraio 2021, 15:12 #9
iniziativa che non mi hai mai trovato d'accordo
se vuoi ridurre il nero fai iniziative mirate incentivando il pagamento elettronico dove si fa più spesso il nero, non dando un cashback per qualsiasi transizione che sia fatta fisicamente
era giusto escludere l'online, ma io avrei lasciato il cashback solo presso i piccoli commercianti e ristoratori che sono stati quelli più colpiti dal lockdown, oltre ad essere quelli che più facilmente sono tentati dall'evasione senza fare scontrino

ovvio che se lasci dentro i distributori al posto di fare un pieno da 50 euro faccio 10 rabbocchi da 5 euro e accumulo transazioni, anche un bambino ci sarebbe arrivato ma loro no
idem per la spesa, quando mai fai il nero in un grande supermercato? al posto di fare una mega spesa settimanale ne fai 2 o 3 (così hai pure la scusa di uscire) e contribuisci al numero di transizioni, senza peraltro incentivare i consumi dato che la spesa (come la benzina) l'avresti fatta ugualmente
IlCarletto23 Febbraio 2021, 15:19 #10
Il nero si disincentiva coi controlli, le multe SALATE e il penale.

Finché sarà più conveniente rischiare una multa, comunque più bassa dell'evaso, la lotta sarà impari.

Ma le armi per farle le avrebbero, evidentemente sta bene a molti...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^