Google Cloud Summit 2019: il cloud di Google come motore per la trasformazione digitale

Google Cloud Summit 2019: il cloud di Google come motore per la trasformazione digitale

Google ha presentato le novità della sua piattaforma cloud al Google Cloud Summit, tenutosi il 25 giugno a Milano. Un evento cui hanno partecipato anche i tanti partner dell'azienda di Mountain View

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Public Cloud
Google
 

Si è svolto ieri a Milano Google Cloud Summit, la conferenza annuale di Google con cui l'azienda mostra le soluzioni per la trasformazione digitale delle aziende e degli enti pubblici utilizzando il cloud. L'evento ha visto la partecipazione di oltre 2500 persone e di più di 30 aziende che hanno raccontato la propria esperienza nel rinnovamento della propria attività utilizzando le tecnologie legate al cloud.

Google Cloud Summit 2019: il cloud al servizio delle imprese e delle amministrazioni pubbliche

Google Cloud Summit è stata l'occasione per mostrare le differenti tecnologie che Google mette a disposizione alle aziende per la trasformazione digitale: tra le più significative troviamo Anthos, cloud AutoML e Google Cloud for Retail. Anthos è la soluzione di Google per utilizzare i servizi del cloud ovunque essi siano (anche su Azure e AWS); Cloud AutoML è una serie di soluzioni dedicate all'utilizzo del machine learning all'interno dei prodotti delle aziende partner; Google Cloud for Retail è invece un insieme soluzioni specificamente pensate per la vendita al dettaglio.

Google Cloud Summit ha coperto quattro temi principali: modernizzazione delle infrastrutture, con l'impiego del cloud (pubblico o ibrido) come motore per la trasformazione digitale e l'implementazione di nuovi processi; sicurezza, un ambito particolarmente importante e cui bisogna prestare la necessaria attenzione anche in ambito cloud; sviluppo delle applicazioni e gestione dei dati, che richiedono nuove competenze per adeguarsi alle differenti condizioni derivanti dall'ambiente cloud; intelligenza artificiale, resa possibile proprio dalla scalabilità intrinseca del cloud e alla sua capacità di far fronte a richieste di potenza di calcolo variabili.

Particolare rilevanza ha l'annuncio di Generali e Google di aver stretto un accordo di collaborazione per lo sviluppo del cloud all'interno di Generali Italia. Questo accordo, che prevede l'avvio della sperimentazione sul mercato italiano per espandere poi la collaborazione a livello internazionale, vede Google fornire persone e strumenti al nuovo laboratorio nell'Innovation Park di Generali, dove verranno sviluppati i nuovi prodotti dedicati ai servizi di mobilità connessi, all'innovazione degli strumenti per l'offerta verso privati e aziende e, infine, al miglioramento del servizio al cliente con una gestione dei processi più rapida e accurata.

Significativo è anche l'impegno di Generali a fare formazione: sono poche le aziende che fanno formazione sui temi digitali in Italia, e Generali prevede di aumentare del 30% la formazione sugli ambiti dell'intelligenza artificiale, del machine learning e del cloud nei prossimi tre anni.

Fabio Fregi, country manager di Google Cloud, ha così commentato l'evento: "Siamo onorati della partecipazione al Google Cloud Summit, anche quest’anno, di aziende prestigiose e importanti esperti del settore. Lavoriamo fianco a fianco delle imprese e delle organizzazioni italiane per supportare la loro innovazione con tecnologie all’avanguardia, dall’intelligenza artificiale a piattaforme integrate che offrono la massimaflessibilità per lavorare in cloud. Le testimonianze di oggi sono la dimostrazione che, anche in Italia, Google Cloud è un partner d’eccellenza per i più importanti progetti di trasformazione digitale".

Ulteriori dettagli sulle oltre 40 sessioni tenute durante il Google Cloud Summit 2019 sono visualizzabili sul sito ufficiale dell'evento.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^