La velocità del 5G non sarà superiore a quella del 4G usando la frequenze più basse. Lo ammette il CEO di Verizon

La velocità del 5G non sarà superiore a quella del 4G usando la frequenze più basse. Lo ammette il CEO di Verizon

I vantaggi del 5G in termini di velocità di trasferimento saranno evidenti solamente usando frequenze sopra i 30 GHz. A frequenze inferiori, le prestazioni saranno quelle di una connessione 4G, come ammette il CEO di Verizon

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale TLC e Mobile
Verizon5G
 

Durante la Oppenheimer's Technology, Internet & Communications Conference, il CEO di Verizon, Ronan Dunne, ha ammesso che il 5G potrà raggiungere velocità elevate solamente appoggiandosi alla millimeter wave band, quella con frequenze sopra i 30 Ghz. 

"Sebbene possiamo estendere, e lo faremo, la copertura 5G a tutta la nazione, man mano che ci si appoggia alle frequenze più basse dello spettro più il servizio sarà simile alle prestazioni di una buona connessione 4G" - ha dichiarato Dunne - "La verità è che noi abbiamo un ottimo servizio LTE 4G in zone degli Stati Uniti dove i nostri competitor non sono all'altezza. Se qualcuno sta spingendo per avere una rete 5G estesa per tutta la nazione, il motivo è che non hanno una valida copertura 4G in queste aree". 

Una dichiarazione che sembra rispondere agli attacchi di T-Mobile, che ha accusato Verizon di non avere una strategia per il 5G.

5G, le velocità massime si raggiungeranno solo nelle aree densamente popolate

Sono mesi, se non anni, che si insiste sulla velocità del 5G e suoi suoi benefici ma non tutti sono stati trasparenti sulla questione velocità. Vero che sulla carta si possono raggiungere velocità di trasferimento oggi inimmaginabili con le attuali tecnologie, ma non sempre gli operatori hanno sottolineato che questo accade solo con le connessioni a frequenze oltre i 30 GHz. Questa parte dello spettro è ancora poco utilizzata e quindi poco prona a interferenze. Peccato che sfruttarla non è facile quanto si pensi: maggiore la frequenza, minore la distanza percorsa dalle onde, dato che vengono facilmente bloccate da edifici e pareti. Uno scenario che possiamo verificare facilmente in casa sperimentando col router wi-fi: usando canali a 5 GHz otteniamo velocità significativamente superiori rispetto al 2.4 Ghz, a patto di stare molto vicini al router. Man mano che ci allontaniamo o frapponiamo pareti, la velocità cala repentinamente, mentre le connessioni a 2.4 GHz coprono distanze maggiori. 

Per il 5G vale la stessa cosa. Il risultato è che nelle aree densamente popolate sarà possibile posizionare numerosi ripetitori per la millimeter wave band, cosa che non sarà così scontata nella aree rurali.

"Vogliamo avere sia una strategia per la copertura sia una per le capacità" - ha proseguito Dunne - "e una vastissima porzione del volume di dati che passa per le nostre reti è concentrata nei centri urbani densamente popolati. Dal punto di vista della popolazione nelle grandi città ci sono molto meno della metà dei nostri clienti, ma il traffico è ben superiore al 50%". 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
berson13 Agosto 2019, 11:12 #1
Se per avere una buona velocità col 5G bisogna stare a pochi metri dalla cella senza muri che separino mi sembra che non si vada oltre funzionalità che si possono ottenere da tempo con una rete wifi.
silviop13 Agosto 2019, 12:22 #2

E' la fisica ragazzi.....

...dall UMTS in poi usano quasi tutti codici near-shannon-limit , quindi oltre al MIMO si puo' fare molto poco per aumentare le prestazioni!!!

Solo la latenza si puo' migliorare,ma anche li cominciamo ad avvicinarci ai limiti.
supertigrotto13 Agosto 2019, 12:27 #3

domanda:

A parte più apparati connessi con meno rallentamenti,tutta sta velocità a cosa serve?
sarebbe come se costruissimo utilitarie che superano abbondantemente i 300Km/h,fa tutto figo ma nella realtà,vorrei vedere la gente sfrecciare a 300 km/h in centro urbano o nelle strade comuni.
Per vedere video 4k su facebook?
Alla fine per me ha più senso investire nella fibra che sulla rete mobile,se voglio scaricare un gioco,lo scarico da linea fissa,non uso lo smartphone come modem,idem se guardo un film in streaming.
Alla fine,togliamo banda alle tv,ai radiomodellisti e a varie categorie per cosa?
Guardare video sconci in 4k o 8k su uno schermino da 6 pollici?
Ah già,l'internet delle cose,la scarpa nike o adidas sempre connessa in rete.
Non è che stiamo creando una finta esigenza per creare business?
filippo198013 Agosto 2019, 12:43 #4
Supertigrotto credo ti sia risposto nella tua ultima frase, ovviamente non parlo delle scarpe delle nike ma credo che una maggiore ampiezza di banda permetta anche un numero di dispositivi connessi maggiori, ti do ragione quando, con una battuta, accenni a dispositivi "intelligenti" che in realtà potrebbero tranquillamente rimanere "stupidi" perché la connessione ad internet non porta un reale vantaggio ma ti ricordo che nell'internet delle cose ci sono anche i sensori presenti nelle smart city che presto, o almeno lo spero, permetteranno la circolazione di macchine a guida autonoma ultra sicure oltre ad una serie di servizi (collegati agli enti pubblici) che potrebbero migliorare la nostra vita con segnalazioni tempestive di disagi riscontrati in giro per la città.
nickname8813 Agosto 2019, 12:48 #5
E come sempre si parla sempre della banda massima ma non della latenza, che dovrebbe essere l'altro punto focus della tecnologia in questione. Finchè le latenze non saranno bassissime la linea fissa non sarà rimpiazzabile per molti.


Sul fatto che sarà necessario usare basse frequenze per i luoghi fuori mano mi chiedo cosa ci sia di anomalo, era palese, chi vive fuori città è normale che debba rinunciare a servizi o averli con scarso rendimento. Senza contare che la stragrande maggioranza dell'utenza che fa uso di questi servizi vive all'interno della città, quindi chi sta fuori lasciano il tempo che trovano.
Ratavuloira13 Agosto 2019, 13:05 #6
Originariamente inviato da: nickname88
E come sempre si parla sempre della banda massima ma non della latenza, che dovrebbe essere l'altro punto focus della tecnologia in questione. Finchè le latenze non saranno bassissime la linea fissa non sarà rimpiazzabile per molti.


Sul fatto che sarà necessario usare basse frequenze per i luoghi fuori mano mi chiedo cosa ci sia di anomalo, era palese, chi vive fuori città è normale che debba rinunciare a servizi o averli con scarso rendimento. Senza contare che la stragrande maggioranza dell'utenza che fa uso di questi servizi vive all'interno della città, quindi chi sta fuori lasciano il tempo che trovano.


Hai ragione, quando vado a pascolare le vacche a cosa mi serve internet?
x_term13 Agosto 2019, 13:56 #7
Originariamente inviato da: silviop
...dall UMTS in poi usano quasi tutti codici near-shannon-limit , quindi oltre al MIMO si puo' fare molto poco per aumentare le prestazioni!!!

Solo la latenza si puo' migliorare,ma anche li cominciamo ad avvicinarci ai limiti.


Quotone... lo so che non tutti possono essere esperti in telecomunicazioni ma è naturale che funzioni così... si vede già col WiFi d'altronde come giustamente esemplifica l'articolo.
Il 5G su mmWave assomiglierà sempre più ad un WiFi diffuso, con velocità molto elevate vicino a determinati hotspot, sempre più lento spostandosi dai punti coperti. Niente di nuovo sotto il sole IMHO.
Invece io ancora non ho sentito neanche un operatore parlare finalmente di IPv6 su mobile, vogliamo fare IoT e avere migliaia di "cose" connesse e poi siamo ancora con reti mobili nattate.
chaosblade13 Agosto 2019, 14:16 #8
Le microonde che ci cuociono le cellule. W i tumori
Maxt7513 Agosto 2019, 15:00 #9
Ad ogni rivoluzione annunciata, fa seguito una notizia che ridimensiona il tutto.
Quindi sarò ansioso di pagare un 5G che andrà come il 4
maxsy13 Agosto 2019, 16:18 #10
5G:
la velocità non si sà,
la latenza non si sà,
effetti sulla salute non si sà,

quindi esattamente cosa sappiamo sul 5G?
ci hanno preso per deficienti o cosa?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^