Windows 7 e Windows Server 2008 verso la fine: meno di un mese al termine del supporto

Windows 7 e Windows Server 2008 verso la fine: meno di un mese al termine del supporto

Finisce il supporto per Windows 7 e Windows Server 2008 (anche nella variante R2): il termine ultimo è il 14 gennaio 2020, dopo il quale non ci saranno più aggiornamenti gratuiti e non si sarà più protetti

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Device
MicrosoftWindows
 

Il 14 gennaio 2020 cesserà ufficialmente e definitivamente il supporto gratuito da parte di Microsoft a Windows 7 e a Windows Server 2008. Si tratta di una svolta epocale per uno dei sistemi operativi più diffusi e benvoluti nella storia dell'informatica, che trova però molte aziende ancora nella situazione di dover effettuare il passaggio a una versione più aggiornata.

14 gennaio 2020: finisce il supporto a Windows 7

Abbiamo già parlato della necessità di migrare da Windows 7 a Windows 10, ma è bene rimarcare alcuni punti fondamentali, primo fra tutti quello della sicurezza. Se vent'anni fa la mancanza di aggiornamenti di sicurezza appariva grave, ma permetteva comunque di utilizzare i computer con una certa accortezza, al giorno d'oggi la sicurezza è diventato un aspetto fondamentale dal quale non si può più prescindere. Utilizzare un computer non aggiornato è una roulette russa in cui il caricatore della pistola è pieno a metà, e un colpo può portare alla compromissione dei sistemi aziendali con la conseguenza di possibile perdita o trafugamento di dati.

Ciò è vero anche per le versioni server: Windows Server 2008 e 2008 R2 termineranno anch'esse il periodo di supporto il 14 gennaio e l'assenza di aggiornamenti di sicurezza può portare le macchine a essere vulnerabili ad attacchi. Ancora più che per le macchine client, i server vanno protetti in quanto custodi dei dati aziendali e sede delle applicazioni necessarie per il funzionamento dell'azienda. Come riportato da Acronis per il World Backup Day, la maggior parte delle aziende che perde i propri dati riceve un danno insanabile.

Una delle possibilità offerte da Microsoft è quella dell'acquisto del supporto esteso, ma si tratta di un'opzione particolarmente costosa che solo le aziende più grandi possono considerare. L'unica alternativa sostenibile sta nell'aggiornare a Windows 10 sul fronte client e a Windows Server 2016 o 2019 sul fronte server.

Ci sono casi molto specifici in cui non è possibile aggiornare il sistema operativo (ad esempio nell'ambito delle strumentazioni scientifiche e mediche), ma mantenere il software aggiornato è vitale per continuare a operare in tranquillità. Il prossimo WannaCry potrebbe colpire in qualunque momento causando danni molto importanti: è bene correre immediatamente ai ripari.

35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Lithios17 Dicembre 2019, 19:53 #1
Non sarà mai troppo presto...

E intanto Windows 10 impenna a novembre con il 65% di market share internazionale e il 70% nazionale. Praticamente 2 PC su 3.
fabbri.fili17 Dicembre 2019, 19:59 #2
e tra un mese ci lascia il miglior sistema operativo prodotto da microsoft, lasciandoci in mano ad un sistema che non sa ne di carne ne di pesce, nato da un progetto piu mobile che desktop...fortuna che sto migrando quasi completamente a Debian...addio caro windows 7!!!
Saturn17 Dicembre 2019, 20:08 #3
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Finisce il supporto per Windows 7 e Windows Server 2008 (anche nella variante R2): il termine ultimo è il 14 gennaio 2020, dopo il quale non ci saranno più aggiornamenti gratuiti e non si sarà più protetti


...si, avevo sentito anch'io qualcosa a riguardo !
lemming17 Dicembre 2019, 22:26 #4
Il problema di avere un solo sistema, oltre alla mancanza di alternative, è che i malware ora saranno più semplici, un solo sistema da supportare.
Nicodemo Timoteo Taddeo18 Dicembre 2019, 07:12 #5
Originariamente inviato da: lemming
Il problema di avere un solo sistema, oltre alla mancanza di alternative, è che i malware ora saranno più semplici, un solo sistema da supportare.


Non è che attualmente tra 7 e 10 ci siano tali differenze da obbligare a scegliere come e per chi scrivere il malware, o farne due diversi...
DanieleG18 Dicembre 2019, 08:27 #6
Era ora.
Pesante come non mai, e ormai obsoleto come concezione.
Vindicator2318 Dicembre 2019, 08:27 #7
se uno come me ha le soliti abitudini del web, soliti siti, youtube twitch non aprire mail sospette puo anche usarlo sempre

basta essere esperti e stare attenti
al13518 Dicembre 2019, 09:05 #8
Originariamente inviato da: fabbri.fili
e tra un mese ci lascia il miglior sistema operativo prodotto da microsoft, lasciandoci in mano ad un sistema che non sa ne di carne ne di pesce, nato da un progetto piu mobile che desktop...fortuna che sto migrando quasi completamente a Debian...addio caro windows 7!!!


l'ultima volta che ho usato debian ho dovuto cambiare per attacco emorroidale e tornare a windows. win 10 1909 sopra debian di almeno cinquanta spanne per me
DanieleG18 Dicembre 2019, 09:07 #9
Originariamente inviato da: fabbri.fili
fortuna che sto migrando quasi completamente a Debian


Mah guarda, penso dormiremo lo stesso tutti.
giovanni6918 Dicembre 2019, 10:48 #10
Originariamente inviato da: Saturn
...si, avevo sentito anch'io qualcosa a riguardo !


Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^