Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Un'indagine europea sull'acquisizione di VMware da parte di Broadcom potrebbe essere annunciata già la prossima settimana

Un'indagine europea sull'acquisizione di VMware da parte di Broadcom potrebbe essere annunciata già la prossima settimana

L'antitrust europeo sarebbe pronto ad annunciare un'indagine approfondita sull'acquisizione di VMware da parte di Broadcom, annunciata a maggio 2022 e valutata a 61 miliardi di dollari

di pubblicata il , alle 16:51 nel canale Market
VMwareBroadcom
 

Un'indagine approfondita sull'acquisizione di VMware da parte di Broadcom sembra sarà annunciata il prossimo 20 dicembre dall'Unione Europea. La notizia, riportata da Reuters, arriva dopo mesi in cui la volontà della Commissione Europea di approfondire la questione era stata più volte suggerita da varie voci di corridoio.

L'acqusizione di VMware sotto la lente d'ingrandimento dell'antitrust

null

Broadcom aveva annunciato lo scorso maggio l'intenzione di acquisire VMware e l'operazione era stata accolta in maniera pressoché unanimemente negativa. A solo un mese dall'annuncio si parlava già della possibilità concreta di un'indagine da parte dell'antitrust europeo.

Il motivo è semplice: Broadcom aveva annunciato, nel novembre 2021, un cambiamento nel proprio approccio al mercato che la vedrà concentrarsi solo sui clienti più grandi, abbandonando dunque gli altri. I timori che volesse applicare la stessa strategia anche a VMware avevano dunque una base piuttosto solida su cui crescere. A ciò va aggiunta anche la volontà di Broadcom di raddoppiare l'EBITDA di VMware entro tre anni.

Broadcom sperava di evitare un'indagine affermando che VMware è, di fatto, un'alternativa ai fornitori di cloud pubblico - affermazione quantomeno dubbia. Più di recente, il CEO Hock Tan aveva promesso che non ci sarebbero stati aumenti per via delle costanti domande che l'azienda riceve in merito.

Nonostante ciò, un'indagine da parte dell'antitrust europeo appare ora molto probabile, tanto che Reuters riporta come sia previsto un annuncio per il 20 di dicembre. Il termine per la conclusione delle indagini sarebbe maggio 2023. Se tale indagine verrà ufficializzata, Broadcom si troverebbe ad attendere un anno dall'annuncio pubblico dell'acquisizione prima di ricevere un via libera che, però, potrebbe anche non arrivare.

L'Unione Europea non è l'unico organo ad avviare indagini: il Regno Unito ha già avviato una propria investigazione, mentre la Commissione Federale del Commercio degli Stati Uniti parrebbe intenta ad analizzare l'effetto conglomerato (ovvero la capacità di tagliare fuori dal mercato i rivali grazie all'offerta combinata di più prodotti: si potrebbe tracciare un parallelo con il caso Slack vs Microsoft, per fare un esempio) di quest'acquisizione.

Tan rimane ottimista circa la possibilità di concludere la transazione entro il 31 ottobre 2023, ovvero il termine dell'anno fiscale 2023 dell'azienda. Resterà da capire come la pensano gli enti regolatori.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^